foto rubrica giovani - baccetti.jpeg"La parola agli adolescenti" la rubrica quindicinale di MaremmaNews dedicata ai giovani. Una rubrica scritta da loro stessi. Un modo per confrontarsi, scambiare opinioni, raccontare qualcosa, insomma interagire. Un modo per capire il mondo degli adolescenti di oggi e parlare dei loro sogni.

Continua la nostra rubrica dedicata agli adolescenti. Le loro testimonianze, emozioni, storie vissute, sono la “vita” di questa rubrica. Un modo per raccontarsi e comunicare.

Oggi ci spostiamo dalla città ad un paese della nostra Maremma. Abbiamo chiesto a chi oggi si racconta, di parlarci della vita di paese e precisamente ci addentriamo a Vetulonia nel comune di Castiglione della Pescaia.

"Ciao, io sono Andrea, un ragazzo di paese che però passa molto tempo anche in città, considerato che a Grosseto frequento la seconda classe di una scuola media.  

palio-dei-ciuchi-vetulonia-2.jpgPer spiegare le differenze tra vivere in citta o in paese, posso tranquillamente dire che durante l’inverno non sono molte. la sera guardo Netflix e gioco ai videogiochi. Ma è d’estate che ci sono le differenze.  Io come i miei amici passiamo le mattine e i pomeriggi a giocare a calcio o a palla Eh, gioco tipico del nostro paese e a fare giri in bici o passeggiate nel bosco.

Siamo tutti  felici quando si avvicina l’ultimo fine settimana di agosto, perché nella piazza di Vetulonia si gioca il torneo di palla Eh.

Il Sabato le prime partite, la domenica mattina il torneo dei ragazzi al quale partecipo anche io. E dopo quarti di finale, semifinale e poi la finale.

La settimana dopo il Palio dei Ciuchi, le comparse delle 4 contrade, San Guglielmo (giallo e verde), Borgo (rosso e bianco), Torre (rossa e nera) e Colonna (bianca e nera), che sfilano con i loro vestiti medievali accompagnate dai tamburini dei quali faccio parte anch'io.

Un’emozione unica!

Per non parlare della corsa, quattro giri che sono un turbinio di emozioni, gente che tifa, gente che urla, gente che si arrabbia e poi... abbiamo un vincitore!

La contrada festeggia e mangia mentre gli altri se ne tornano tristi a casa.

Spero che vi sia piaciuto! Mi raccomando venite a vedere il Torneo ed il Palio”.

Grazie, Andrea per aver raccontato la vita di paese. Fare passeggiate, correre, giocare all’aria aperta e pulita,  la condivisione di un percorso storico. Quella storia che si tramanda da secoli e che diventa veicolo di aggregazione e di unione.

foto rubrica giovani - baccetti.jpeg