luna.jpgdi Piero Pecoraro

Perché a volte la Luna ci appare rossa? (diffusione di Rayleigh)

Se osserviamo con pazienza la nostra Luna al suo sorgere o al suo tramontare ci accorgeremo che il suo colore superficiale è rosso.

Ciò è dovuto al fatto che la sua luce, che come sappiamo proviene dal sole e che è dunque riflessa, giungendo fino a noi, deve attraversare uno strato di atmosfera più spesso rispetto a quello che incontra quando è più alta in cielo.

In queste condizioni, la sua luce deve superare strati sempre più grandi di polveri e agitazioni dell’atmosfera, che ha come risultato la dispersione dei raggi luminosi, attraverso il fenomeno della diffusione della luce.
Queste polveri tendono a disperdere più facilmente i raggi con frequenze più elevate (colore blu) mentre disperdono poco quelle con frequenze più basse (colore rosso). Dunque la componente rossa della luce lunare non viene così dispersa e giunge direttamente al nostro occhio.

Perché in alcuni periodi vediamo più stelle cadenti?

In certi momenti dell’anno, la nostra Terra si trova ad attraversare alcune zone del sistema solare che sono più ricche di presenza di meteore, per cui in quei giorni, il fenomeno delle cosiddette stelle cadenti si mostra in modo più appariscente.
La ragione della presenza di un gran numero di meteore è che quelle regioni coincidono con l’orbita percorsa da certe comete che, nel passaggio nei pressi della nostra stella, hanno disseminato dietro di sé una certa quantità di massa sotto forma di detriti. Questi, quando il nostro pianeta li attraversa, penetrano nell’atmosfera e per attrito si infiammano, dando così origine al noto fenomeno delle “stelle cadenti” .

La pioggia di stelle cadenti di San Lorenzo.jpg