Enrico Rossi da sua pagina Facebook (2).jpgdi Barbara Cremoncini

Firenze: Riapertura anticipata all'11 maggio per i negozi di vicinato in Toscana. Lo chiede il presidente della Regione Enrico Rossi che ha scritto oggi al presidente del consiglio Giuseppe Conte.

"Caro presidente, ho apprezzato le sue dichiarazioni sulle aperture anticipate e differenziate sulla base della situazione epidemiologica regionale. Le scrivo, nel merito, per proporle di valutare una soluzione per la nostra Regione che potrebbe riguardare 18.204 esercizi di vicinato, con volumi inferiori ai 300 metri quadrati".

Giansanti.jpgRoma: Semplificazione e strumenti immediati per favorire la ripresa economica e la tenuta del settore agroalimentare, che, nonostante le difficoltà, ha proseguito l’attività garantendo in questi mesi di emergenza gli approvvigionamenti dei beni alimentari sulle tavole degli italiani.

Nico Gronchi Confesercenti Toscana.jpgGronchi: “Passare dal tempo dei divieti  quello della responsabilità”

Firenze: Il lockdown è costato oltre 2,2 mld di euro alle categorie del commercio e del turismo della Toscana.  Si tratta di una cifra immane che,secondo stime Studi di Settore- Dipartimento delle Finanze – Istat ha, di fatto, azzerato i fatturati del ricettivo-alberghiero (- 575 mln), della ristorazione (1.150 mln) del settore moda (-415 mln) e del commercio ambulante (-147 mln).

Bramerini-dic2019.jpegI fatturati degli artigiani crollano di oltre il 40%. Nel turismo la contrazione è del 66,3%. “Confidiamo nel decreto di maggio, che dia risposte certe alle imprese”.

Grosseto: Ricavi quasi dimezzati nel 2020 con il turismo che prevede una contrazione del 66,3%, giudizi in prevalenza negativi sui provvedimenti finora adottati dal Governo per contrastare la crisi provocata dalla pandemia, sette imprese su 10 hanno fatto ricorso agli ammortizzatori sociali, forti criticità per l’accesso al credito. Sono i principali risultati della rilevazione effettuata dalla Cna su un campione di circa 14mila imprese per fotografare una crisi senza precedenti.

Firenze: “Chiediamo una decisione della Conferenza Stato-Regioni che sposti la partenza dei saldi estivi al primo sabato di agosto, e non come adesso al primo sabato di luglio. Contestualmente chiediamo che venga fissato tale periodo in trenta giorni e che venga confermato, invece, il divieto di effettuare vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti l’inizio dei saldi”.

Così Fabio Tinti presidente regionale Fismo-Confesercenti.

sede_CNA_Grosseto.pngCna Grosseto interviene nel dibattito creato dopo l'annuncio dei 350mila euro stanziati dal Fondo bilaterale per l'artigianato


Grosseto: Anche Cna Grosseto interviene nel dibattito che si è creato a seguito dell'annuncio dei 350 mila euro stanziati dal Fiada, il fondo bilaterale dell'artigianato composto da Cna, Confartigianato e dai tre sindacati Cgil, Cisl e Uil, per aiutare le imprese a mantenere i livelli occupazionali.

sindacato.jpgRenzetti, Milani e Capponi: «l’accordo unitario Fiada per il sostegno all’artigianato è un modello. Incomprensibile la fuga in avanti di Lamioni. Sui tavoli comunali per lo sviluppo patti chiari: partecipiamo se sappiamo prima quali risorse saranno impegnate. No a perdite di tempo e protagonismi che non siano unitari»

Farnetani G20s.jpgFarnetani: «Non abbiamo altre chance, abbiamo solo l’estate. Il 1° giugno siamo pronti ad aprire in sicurezza».

Castiglione della Pescaia: Si è tenuta ieri, lunedì, una videoconferenza fra i sindaci che fanno parte del G20 delle spiagge e l’onorevole Lorenza Bonaccorsi, sottosegretario con delega al Turismo.

lamioni confartigianato.jpgIl presidente Lamioni: “Rischiamo di perdere il Made in Tuscany, secoli di tradizioni e saperi”

Firenze: Hanno riaperto anche le botteghe artigiane tra tanti interrogativi e con la consapevolezza che l’emergenza Coronavirus ha messo in discussione i mercati di riferimento del settore, soprattutto quelli legati all’export e al turismo.

vivarelli colonna.jpgGrosseto: Sono tre gli interventi che attualmente si stanno svolgendo su due punti della strada Amiatina e sulla strada provinciale Pitigliano – Santa Fiora. I lavori, per un importo complessivo pari a 584mila euro, sono attualmente in corso di ultimazione e si sono resi necessari in seguito alle forti precipitazioni che si sono abbattute sul territorio provinciale nel periodo tra novembre e dicembre 2019.

Roma: Con 356mila aziende, 650mila ettari vitati, 50 milioni di ettolitri e un valore di 13 miliardi di euro, il comparto vitivinicolo è una delle eccellenze più rappresentative dell’Italia, non soltanto per il primato mondiale di volumi produttivi, ma per il significato che tutto ciò rappresenta in termini economici, occupazionali, culturali e paesaggistici. Tuttavia, il brusco calo dell’export e il perdurare della chiusura di ristoranti, bar ed enoteche nella fase 2 dell’emergenza Coronavirus mettono a rischio la sopravvivenza del settore, che conta 1,3 milioni di addetti.

foto manifestazione 4 maggio.jpgGli imprenditori hanno partecipato all'azione di protesta simbolica organizzata dalla Confcommercio.

Grosseto: Saracinesche alzate, luci accese, locandina appesa nelle vetrine della propria attività, e poi un selfie scattato e postato sui social network: i negozianti della provincia di Grosseto così hanno dato vita, oggi, 4 maggio, alla manifestazione indetta dalla Confcommercio per chiedere di anticipare di due settimane la riapertura di negozi e pubblici esercizi in Toscana, prevista dal cronoprogramma nazionale, rispettivamente, per il 18 maggio e il 1° giugno.

confindustria toscana sud.jpgGiovedì 7 maggio appuntamento online con l'agenzia formativa di Confindustria Toscana Sud

Grosseto: Si avvicina il termine entro il quale è possibile iscriversi al corso di qualifica per “Web developer: tecnico della progettazione, sviluppo, testing e manutenzione del software”, organizzato dall'agenzia formativa Assoservizi di Confindustria Toscana Sud.

bus tiemme.jpgA puntare l’attenzione sulla questione è il segretario generale UGL della Toscana, Giuseppe Dominici.

Grosseto: Da oggi, in tutta la Toscana, - dice Dominici - il servizio pubblico regionale (TPL) su gomma si attesterà attorno all’80% e per il ferro al 51% del normale erogato in questo periodo; questo quanto è stato condiviso con la Regione Toscana durante diversi incontri in merito.

maremma principina terra.jpgSubito riapertura per 4.500 strutture al colasso.

Firenze: Occorre far riaprire subito i 4.500 agriturismi in Toscana, che contano 31mila posti letto e 700 piazzole che accolgono oltre 60mila persone, spesso situati in zone isolate della campagna in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola e con ampi spazi all’aperto dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza.

Roma: “Per affrontare la fase 2 dell’emergenza Coronavirus serve maggiore coraggio. L’agroalimentare è tra settori che hanno garantito continuità produttiva, ma oggi, a quasi due mesi dall’avvio del lockdown, ogni giorno di limitazione ulteriore al generale sistema imprenditoriale confina l’Italia a una recessione troppo pericolosa e difficilmente recuperabile”.

foto2 (5).jpegIl seminario online domani alle 15: “Protocollo COVID: ripartire senza rischi sanitari e penali”. Esperti e professionisti incontrano le aziende.

Firenze: Rischi sanitari e penali per chi riapre la propria attività. E’ una delle questione cruciali che attraversano trasversalmente tutti i settori economici in cui operano le piccole e medie imprese.

Grosseto: Nell'ambito del “Nucleo Fenice”, dal tavolo agro industriale alimentare sono emerse richieste specifiche e proposte concrete che abbiamo sottoposto all’assessore regionale con delega all’agricoltura Marco Remaschi.

Ecco il contenuto della lettera:
"Il comparto agricolo rientra, a giusto titolo, tra le attività indispensabili per il normale svolgimento della vita del Paese, soprattutto in questo periodo di lock-down. Governare il cambiamento è possibile facendo squadra con tutte le categorie economiche e sociali del territorio e con la giusta sinergia tra Comuni, Province e Regioni.

I nuovi accordi, firmati dalle associazioni dei consumatori, consentono di sospendere temporaneamente i pagamenti per il periodo di emergenza Covid-19.

Grosseto: Per agevolare la situazione di tante famiglie italiane, Abi (l'Associazione bancaria italiana) e Assofin (l'Associazione italiana del credito al consumo e immobiliare), insieme con diverse associazioni dei consumatori tra cui Confconsumatori, hanno definito due documenti che danno la possibilità di sospendere per un tempo definito la quota capitale delle rate dei mutui garantiti da immobili e degli altri finanziamenti a rimborso rateale.

toalettatura (1).jpegIl benessere degli animali non può essere trascurato.

Grosseto: “Anche se in questi mesi non siamo mai stati sotto i riflettori , noi titolari di toelettature per animali domestici, chiediamo con forza di poter tornare a lavorare, non solo abbiamo bisogno di arginare le perdite di questi mesi ma con un grande senso di responsabilità vogliamo anche continuare a garantire un servizio importantissimo alla cittadina.”