CNA Santa Fiora.jpgLa proposta dei Pensionati di Cna Grosseto per la prossima legge di Bilancio

Grosseto: Ridurre le imposte sulle pensioni minime con la prossima legge di Bilancio. È questa la richiesta che i Pensionati di Cna Grosseto hanno presentato al presidente nazionale, perché si faccia portavoce dell’istanza con il Governo. “Un capitolo significativo della norma – si legge nella nota che i Pensionati grossetani hanno inviato al proprio referente nazionale – è quello riservato al fisco”.

Otto miliardi di euro, infatti, sarebbero finalizzati proprio alla riduzione delle imposte e, secondo i Pensionati di Cna, andrebbe estesa la “no tax area” a chi, appunto, riceve la pensione minima. “Quello della pressione fiscale – aggiungono i Pensionati di Cna – è un tema molto sofferto dalle imprese, come denuncia da anni l’associazione, ma anche dalla nostra categoria, complice un generalizzato aumento di molti generi di prima necessità e una pandemia che ha rialzato la testa e non accenna a placarsi, andando ad incidere sull’andamento economico di tante famiglie. Nella provincia di Grosseto, come nel resto d’Italia, la maggior parte degli associati a Cna Pensionati riceve un trasferimento che a malapena raggiunge i mille euro mensili. Un trend che si mantiene anche per i nuovi pensionati i quali, con l’introduzione del sistema contributivo, percepiscono trattamenti previdenziali decisamente modesti. Nonostante ciò anche su tali trattamenti l’Irpef ha una incidenza notevole, falcidiandone il già modesto importo”.