sede_CNA_Grosseto.png“Aprire un tavolo di confronto permanente sulla nautica”. Fusini e Vadi: “Collaborare per risolvere le criticità e non penalizzare le imprese del settore in vista anche della prossima stagione estiva”.

Grosseto: Aprire un tavolo di confronto permanente con le amministrazioni comunali di Orbetello e Monte Argentario sul tema della nautica. È questa la richiesta che Cna, l’associazione grossetana degli artigiani e della piccola e media impresa, ha presentato ai sindaci dei Comuni citati, facendosi portavoce del bisogno espresso da molte imprese del settore.

“I cantieri nautici – spiegano Gabriele Fusini, presidente del mestiere Nautica per Cna Grosseto e Cristiano Vadi presidente del comitato di zona Sud –, soprattutto quelli che svolgono attività di manutenzione delle imbarcazioni, sono stati oggetto di recenti controlli da parte delle autorità preposte. I controlli hanno evidenziato criticità, in parte riconducibili all’organizzazione aziendale e, in parte, alla mancanza di opere per la gestione delle acque reflue, agli emungimenti dai pozzi o alla non conformità degli strumenti urbanistici. Per questo crediamo che sia utile avviare un confronto con le amministrazioni comunali interessate, per condividere le priorità su cui operare e collaborare per risolvere le criticità riscontrate”.

Nei mesi estivi, inoltre, alcune imprese nautiche non hanno potuto lavorare per i sequestri attivati dall’autorità giudiziaria: “E questo le ha fortemente penalizzate, visto che la maggior parte delle aziende del settore lavora per rispondere alle esigenze dei numerosi turisti che scelgono la Costa d’Argento come meta delle loro vacanze – aggiungono Fusini e Vadi -. Avviare un confronto adesso significa poter arrivare preparati alla prossima stagione estiva, individuando le soluzioni necessarie affinché le imprese svolgano la propria attività nel rispetto delle norme”.