ciani mauro..jpgMauro Ciani: "Il viceministro Misiani fa propria la proposta di Confartigianato Grosseto: in Consiglio dei Ministri la proroga della moratoria sui mutui".

Grosseto: Estendere la moratoria sui mutui, che scade il prossimo settembre, per consentire alle imprese di fronteggiare le conseguenze dell’emergenza coronavirus in considerazione anche dei prossimi adempimenti fiscali, che assorbiranno importanti risorse alle aziende in un contesto di significative riduzioni dal lato delle entrate.

E’ questa la richiesta fatta con forza da Confartigianato Grosseto che, in linea con la posizione espressa dall’Associazione a livello nazionale, si è più volte attivata sui vari livelli per chiedere alla politica risposte immediate in merito alla questione.

"Oggi con soddisfazione apprendiamo che la proposta è stata portata in Consiglio dei Ministri e la speranza di una sua prossima approvazione è molto forte – ha commentato il segretario Mauro Ciani – perché andrebbe a sostenere le piccole e piccolissime imprese artigiane locali che devono affrontare ingenti spese, pur avendo un forte calo di fatturato a causa del perdurare del lockdown.

azioni in borsa.jpgIn questa fase di moderata ripartenza gli imprenditori devono affrontare i ritardi nell’applicazione dei decreti di sostegno alle imprese e, ancora una volta, attendere le lungaggini burocratiche a cui sono state costrette le banche nelle istruttorie prima di concedere i finanziamenti tanto attesi. Tanti lacci e lacciuoli che stanno mettendo a rischio la possibilità di una vera ripresa, per questo stiamo sostenendo la richiesta che vengano attuati interventi importanti in vista della delicatissima scadenza di settembre, alla quale le imprese rischiano di arrivare senza la liquidità necessaria. Se così fosse – precisa preoccupato Ciani - sarebbe drammatico perché si assisterebbe al collasso del sistema economico della nostra provincia con un inevitabile aumento della disoccupazione , il conseguente disagio per molte famiglie e l’inasprimento della tensione sociale.

Ricordiamo che se non vi saranno interventi settembre sarà un momento disastroso per molte piccole imprese grossetane: scadono infatti le moratorie sui mutui, che erano state il primo strumento semplice e efficace, per la valenza e l’utilità immediata per gli imprenditori locali. Troppi sono ancora i ritardi e le difficoltà applicative che non danno efficacia concreta ai sostegni previsti per le imprese, per questo e in attesa che la macchina dei sostegni si metta definitivamente in moto e che i decreti governativi abbiamo la loro efficacia sollecitiamo dunque il Governo e i Parlamentari locali ad impegnarsi per rinnovare la moratoria sui mutui, possibilmente per un anno.

Solo in questo modo – conclude Mauro Ciani – possiamo cercare di limitare le devastanti ripercussioni economiche causate da tre mesi di lockdown e altrettanti mesi di mancati guadagni a fronte di costi certi che l’impresa ha comunque sostenuto per poter andare avanti”