estra energia.jpgPrato: L’Assemblea dei Soci di Estra S.p.A. ha approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2019, nonché la destinazione dell’utile di esercizio.

A fronte di un risultato netto di esercizio di Euro 9.707.134, l’Assemblea ha deliberato di distribuire agli Azionisti (Consiag – Prato 39,50%, Coingas - Arezzo 25,14%, Intesa - Siena 25,14% Viva Servizi - Ancona 10%), dividendi per complessivi Euro 7.000.000 (3 centesimi di euro ad azione), destinando la rimanente parte a riserva straordinaria e a riserva legale.

Nella medesima Assemblea sono stati inoltre presentati il bilancio consolidato e la dichiarazione consolidata non finanziaria redatta ai sensi del D.Lgs. 254/2016) al 31 dicembre 2019. Il Bilancio consolidato 2019 si è chiuso con 997 milioni di euro di ricavi, 97,2 milioni di EBITDA e 16,7 milioni di utile. La DNF mette in luce, tra i tanti, un altro dato importante per il territorio: il valore delle forniture di beni e servizi, al netto dell’acquisto di gas metano ed energia elettrica, è pari a oltre 258 milioni di euro, distribuiti per il 62,4% a fornitori del Centro Italia.

L’Assemblea dei Soci ha rinviato alla prossima seduta, la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione di Estra.

Estra
Il Gruppo Estra, tra gli operatori leader nel Centro Italia nel settore della distribuzione e vendita di gas naturale, attivo altresì nella vendita di energia elettrica, nasce nel 2010. Ad oggi i 4 soci di Estra (Consiag, Coingas, Intesa e Viva Servizi), rappresentano 139 Comuni delle province di Ancona, Arezzo, Firenze, Grosseto, Macerata, Pistoia, Prato e Siena.

Il Gruppo Estra opera, attraverso società controllate, in joint venture e collegate, prevalentemente in Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia ed è attivo nella distribuzione e vendita di gas naturale e di gpl, nella vendita di energia elettrica, nonché nelle telecomunicazioni, nella progettazione e gestione di servizi energetici e nella produzione di energia da fonti rinnovabili. Recentemente opera anche, in alcuni segmenti della filiera dei servizi ambientali.