Stampa

libri.jpegSoddisfazione da Confcommercio Grosseto per la decisione del Governo di consentire gli acquisti di cancelleria, libri, indumenti per bambini anche nei negozi di vicinato già a partire da domani, 14 aprile.

Grosseto: “Con il decreto – dicono dall'Ascom Confcommercio – si rafforzano le nostre convinzioni. Non era concepibile che si potesse acquistare un quaderno o un libro soltanto al supermercato. Il fatto che queste attività potranno essere al servizio delle famiglie rende giustizia alla nostra presa di posizione”.

Questa “apertura”, secondo la stessa associazione di categoria, è un passaggio importante che deve far riflettere.
confcommercio.jpg“Il collasso dei negozi di vicinato non va soltanto inteso come la chiusura delle tantissime piccole e micro imprese che animavano i nostri quartieri e i nostri borghi – continuano da Confcommercio - ma come la morte del nostro sistema economico, in favore dei grandi gruppi commerciali. Non possiamo permetterlo. Già assistiamo al momento di crescita esponenziale della grande distribuzione, e da qui il passo verso il baratro di molti imprenditori è molto breve”.

Oltre a spingere con forza sulla necessità di sussidi economici adeguati e tempestivi nonché sgravi importanti su imposte e tributi affinchè, alla fine di questa emergenza, tutte le saracinesche possano tornare ad aprire, Confcommercio Grosseto lancia un nuovo e forte appello alla responsabilità nei cittadini.

“Premesso che cartolai e librerie da martedì riapriranno e che anche molti negozi chiusi di Grosseto e provincia si sono organizzati per offrire il servizio di consegna a domicilio, mai come oggi è fondamentale ribadire questo concetto che a noi sta particolarmente a cuore: non siamo costretti a comprare on line sui grandi portali internazionali o negli ipermercati – continuano da Confcommercio Grosseto - Dobbiamo avere l'onestà di pensare che anche in questa fase drammatica, si tratta comunque di una scelta.

Ogni volta che facciamo questa scelta, pensiamo anche a tutte le volte che ci lamentiamo delle chiusure degli esercizi nel centro storico o delle botteghe sotto casa, o peggio ancora della mancanza di lavoro per noi e per i nostri figli. E’ adesso il momento di riflettere su quale modello economico vorremmo ritrovarci nel prossimo futuro. Un sistema commerciale occupato solo dai 'giganti' delle multinazionali che impoveriscono le comunità e i cittadini, oppure i nostri negozi di prossimità, che al contrario creano ricchezza diffusa”.

Confcommercio Grosseto ha realizzato una mappatura delle cartolerie e librerie del territorio con le varie modalità di servizio che sarà disponibile sul sito dell’Associazione www.confcommerciogrosseto.it

Categoria: ECONOMIA & LAVORO
Visite: 342

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information