pastorelli.jpgGrosseto: La presidente del Comitato Pastori  d’ Italia, Mirella Pastorelli, segnala il completo disinteresse della regione Toscana riguardo alle problematiche legate agli eccessivi costi dello smaltimento delle carcasse.

La presidente , fa presente, che da tempo aveva chiesto , all’assessore  Remaschi che venissero posizionati dei container, nei vari comuni assumendosi le  spese  di smaltimento.

La presidente rinnova le richieste dopo l’ennesimo attacco, vista la disperazione per la perdita di 10 capi di cui 8 predati e 2 dispersi dell’allevatore  di Paganico  Fantacci Graziano, il quale ha ipotizzato che sia stato un branco di predatori e non un solo lupo a fare una strage di tali dimensioni, a soli 50 metri da casa, mettendo a rischio l’incolumità delle persone.

L’allevatore disperato per aver dedicato una vita a tale lavoro  e vedersi portare via con un colpo di spugna mesi di lavoro,
ha dichiarato visti i costi per lo smaltimento e  per i danni subiti non provvederà a smaltire le carcasse. Alla luce  di tali affermazioni la Presidente rinnova all’assessore Remaschi la richiesta sopra espressa anche per sopperire al sommerso perché solo così avremo dati reali delle predazioni.

“Esprimo a nome del Comitato la massima solidarietà a Fantacci Graziano e voglio ricordare che nell’assise del 28 di Novembre a Roma ho fatto presente alla Ministra Terranova l’enorme problema della predazione che sta mettendo in ginocchio la zootecnia ed ho chiesto  di attuare  velocemente misure concrete , per salvare un settore che è il fiore all’occhiello del nostro Paese .”