fare grosseto.jpgGrosseto: “Per un territorio dalla vocazione turistica ogni tentennamento è un’occasione persa. Per questo motivo Fare Grosseto invita a una riflessione più profonda sul tema: «Il turismo è un’importante risorsa del nostro territorio che dovrebbe essere valorizzato maggiormente.

Purtroppo i risultati ottenuti dalla nostra città non sono stati esaltanti in questi ultimi anni. Grosseto sta scontando gli errori delle precedenti amministrazioni che si sono susseguite alla guida del territorio. Pochi sono stati gli investimenti e le iniziative intraprese per la  promozione». Gli errori del passato però, continuano a ripetersi anche nel presente:

«L'attuale amministrazione avrebbe dovuto progettare meglio l’offerta complessiva legata a eventi e servizi – dicono da Fare Grosseto -, cercando di fare da raccordo e creare migliori sinergie tra tutti i soggetti in campo per la promozione del turismo grossetano. Migliorare la qualità dei servizi da offrire a chi viene a visitare il nostro territorio, inoltre, è l’unico modo di fidelizzare il turista e incrementare, ogni anno, il numero di nuovi visitatori nel comune di Grosseto». Per Fare Grosseto quindi, la strada da percorrere è ancora tanta: «E’ importante incentivare le iniziative legate al turismo sportivo, carta importante da giocare per il nostro mare e il nostro territorio. 

Grosseto è penalizzato dalla mancanza di qualsiasi infrastruttura, gomma, rotaia o aereo quindi promuovere un turismo di nicchia come quello sportivo potrebbe  diventare un valore aggiunto  per. l'economia.

Gli eventi sportivi creano non soltanto flussi di visitatori, ma anche interesse per i luoghi in cui si svolgono e se realizzati  in bassa stagione possono essere una soluzione per allungare la stagione turistica». Come precisato da Fare Grosseto infatti: «Il turismo sportivo può essere attivo, come quello praticato, e passivo, composto da chi assiste a un evento.

Si può viaggiare per seguire l’allenamento della propria squadra del cuore oppure per assistere a un grande evento o, ancora, per accompagnare un proprio figlio a una gara. Quest’ultima motivazione rappresenta un motore importante per il turismo locale, perché è un’intera famiglia a viaggiare e a spendere, contribuendo all’economia del nostro territorio».