pastorelli.jpg“Presidente del Comitato Pastori d’Italia scrive al Ministro Sergio Costa”.

Magliano in Toscana: “La sottoscritta Pastorelli Mirella,  Presidente del Comitato Pastori d’Italia, vice sindaco e assessore con delega alla predazione sottopone alla cortese attenzione del Ministro  dottor Sergio Costa il problema predazione, perché sta distruggendo il settore zootecnico , mettendo a repentaglio le sorti di tutte le aziende distribuite sul territorio nazionale, con perdite non quantificabili di posti di lavoro.

La sottoscritta è basita dal silenzio che avvolge tale problematica, nessuno ne parla, se qualcosa viene detto è solo nei riguardi del “canis lupus italicus ” animale super protetto , non tenendo sia  dei danni che provoca all’economia italiana, in un momento in cui la disoccupazione occupa posti importanti , sia del rischio che non vengano più  prodotte le  eccellenze che tengono alto il nome dell’Italia nel mondo.

In questa settimana hanno chiuso altre tre aziende , come vivranno adesso queste persone che il lupo ha mangiato il loro patrimonio? Altro problema da non sottovalutare , caro Ministro, se gli allevatori abbandonano le campagne, perché i  costi sono superiori  ai guadagni, l’ ambiente andrà verso la desertificazione de aumenteranno gli  incendi.

Inoltre vogliamo parlare della tutela e dell’incolumità verso i cittadini visto che il lupo ormai gironzola per i paesi e si sta avvicinando alle porte delle città .Alla luce  di tante problematiche, spero  Ministro che metta mano su un problema così importante per l’economia nazionale , ascolti anche la voce degli allevatori e non solo quella dei salottieri che difendono a prescindere il lupo, ignari dei problemi di tutti coloro che devono conviverci.

Mi auguro che prenda in considerazione  la mia richiesta di intervenire in tempi rapidi , alfine di salvaguardare un settore lavorativo che è stato e rimane il fiore  all’occhiello dell’Italia”.