Turismo e cultura, digitale, percorsi di orientamento e project work.

Grosseto: La Giunta della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno ha varato nella sua ultima riunione tre nuovi bandi a favore delle piccole e medie imprese del territorio. I bandi, che saranno pubblicati sul sito dell’Ente entro la prossima settimana, si aggiungono a quelli già approvati a fine febbraio (incentivi al turismo in bassa stagione e contributi alle imprese colpite dall’alluvione del 10.9.2017). L’impegno finanziario complessivo della Camera di commercio ammonta a 600mila euro circa.

Turismo e cultura, digitalizzazione, rapporto con le scuole con percorsi di orientamento e project work: sono questi i temi sui quali si punta, in linea con le politiche nazionali di sistema, che mirano a far crescere in modo omogeneo le imprese.

“La Camera di commercio rinnova per il secondo anno l’impegno a stanziare risorse sui progetti di sistema: industria 4.0, orientamento al lavoro e valorizzazione del patrimonio turistico e culturale” ha commentato il presidente Riccardo Breda. “Infatti i risultati ottenuti lo scorso anno sono stati ottimi in termini di partecipazione delle imprese, specialmente per il bando Contributi digitali che – lo sottolineo per chiarezza – è rivolto a tutti i settori economici, dall’artigianato al commercio, dall’industria all’agricoltura, e quindi mostra la sua efficacia sulla totalità delle imprese, a partire da quelle più piccole”.  

“Mi preme sottolineare anche lo sforzo degli imprenditori ad accogliere in azienda singoli studenti o gruppi per far loro sperimentare percorsi di orientamento al lavoro. Ringrazio le imprese che hanno accolto il nostro appello ad iscriversi nel Registro Nazionale per l’alternanza scuola-lavoro e che si sono messe in gioco: sta facendosi strada la consapevolezza che nel rapporto con il mondo della scuola a crescere sono entrambi i soggetti, gli studenti ma anche l’impresa”.

I numeri – Stanziati complessivamente oltre 360mila euro: 50mila per le iniziative volte allo sviluppo turistico, 173.638 per i percorsi ex alternanza scuola-lavoro, e 136.869 per l’erogazione di contributi digitali. A queste somme si aggiungono quelle previste per i bandi già varati, per un totale di 600mila euro.

Il bando Turismo e Cultura – Potranno ottenere fino a 10mila euro le iniziative senza fine di lucro che abbiano positive ed evidenti ricadute per il sistema turistico delle province di Livorno e/o Grosseto; oppure che valorizzino la fruizione dei beni culturali del territorio, anche attraverso l’integrazione di più componenti del sistema turistico. Le iniziative devono prevedere una spesa complessiva di almeno 5mila euro ed essere avviate e realizzate entro il 30 novembre 2019. Termine delle domande: 31 ottobre 2019.

Il bando Contributi digitali – Prosegue l’impegno della Camera di commercio a incentivare il tessuto di piccole imprese che caratterizza la nostra economia, dando un aiuto concreto ad entrare nel mondo della digitalizzazione. Con il bando, si vuole promuovere l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzate sulle nuove competenze e tecnologie, in attuazione del Piano nazionale Impresa 4.0. Sono ammissibili le spese per servizi di consulenza o formazione e l’acquisto di beni e servizi strumentali. Ammonta a 7mila euro il contributo massimo che un’impresa può ottenere. Salvo esaurimento delle risorse, si può fare domanda fino al 30 settembre 2019.

Il bando su Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento – Il rapporto con le scuole è ormai consolidato e costituisce un punto fermo per il sistema Camere di commercio, che adesso adeguano la loro mission alla modifica delle norme in materia di alternanza scuola-lavoro e puntano con maggior decisione sull’orientamento al lavoro e alle professioni, per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di formazione e lavoro. Il bando attribuisce contributi ai seguenti due filoni: percorsi per le competenze trasversali (ex alternanza scuola-lavoro) di almeno 40 ore per ogni studente, il contributo è di 600 euro per ogni percorso/studente, fino ad un massimo di tre percorsi; e percorsi di project work (ad esempio quelli di “Impresa in azione”) promossi o patrocinati dalla Camera di commercio. Il contributo, in questo caso, è di 1000 euro per la collaborazione dell’impresa o del soggetto REA con un Istituto scolastico, per l’assistenza ad una classe o ad un gruppo per almeno 40 ore in uno dei percorsi. Si può presentare domanda fino al 15 novembre 2019.

Chi gestisce i bandi – Sono i funzionari del Servizio Sviluppo economico coloro che svolgeranno l’istruttoria delle domande, dalla consulenza iniziale fino all’erogazione del contributo: la responsabile del servizio Marta Mancusi, il funzionario Luca Bilotti ed il team delle collaboratrici. A loro ci si può rivolgere per ottenere ulteriori chiarimenti sui bandi, che saranno tutti entro una settimana sul sito della Camera di commercio, completi dei modelli di domanda in formato editabile.

Per chiarimenti e info si può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.