agriturismo campagna maremma.jpgOccorre migliorare la risposta delle aziende locali. Il 27 febbraio un incontro con gli imprenditori del turismo.

Grosseto: Ormai oltre l'80% dei turisti utilizza il web per informarsi o per prenotare, di conseguenza le tendenze di ricerca su Google sono una rappresentazione abbastanza fedele delle tendenze reali e permettono anche di tracciare delle linee di prospettiva, una analisi “predittiva” di quello che potrebbe accedere.

Ed i dati delle ricerca curata da Marketing01, Google Partner Premier, leader in Italia per il web marketing turistico testimoniano che su Grosseto sono buoni: dall'estero la ricerche sono costanti negli ultimi 3 anni, molto concentrate ovviamente nel periodo estivo, nel 2017 hanno visto anche “picchi” di ricerca strutturata (ossia quella più rivolta alla prenotazione effettiva) superiori del 5/6% al 2016. Qualche segnale d'allarme invece per le ricerche dall'Italia, che sono in costante riduzione dal 2015: ogni anno perdiamo il 5%, una tendenza che occorre seriamente contrastare.

Le aziende del settore della ricettività turistica sono certamente attente al web: delle quasi 2000 strutture (su un panel rappresentativo di 200 analizzate), oltre l'85% ha un sito internet, oltre il 55% di questi lo aggiorna e svolge attività promozionali sui social in modo costante. Purtroppo invece solo il 35% svolge attività dirette di web marketing, preferendo affidarsi, per oltre il 64% agli “aggregatori di offerta”, ossia a quei grandi portali quali Expedia o Booking che se da un lato possono aiutare la visibilità delle strutture, dall'altra appiattiscono l'offerta per lo più su un confronto di prezzo e trattengono importante fee che rischiano di impoverire il tessuto imprenditoriale della zona, riducendo significativamente gli utili e quindi gli investimenti ed i posti di lavoro.

“Le imprese della ricettività turistica di Grosseto sono per lo più di medie e piccole dimensioni, e questo non è affatto negativo, perché è una caratteristica apprezzata da molti turisti che prediligono strutture più “familiari” , che sanno unire la professionalità con la cultura dell'accoglienza. - ha dichiarato Paolo Bomparola, Direttore di Marketing01, uno dei massimi esperti in Italia, più volte premiato da Google - Sono anche aziende gestite in modo attento, che rivolgono una certa attenzione al web marketing, strumento fondamentale per il turismo ormai. Purtroppo però la loro dimensione riduce inevitabilmente la loro capacità di investimento, ulteriormente ridotta poi per i margini molti ristretti di chi per “vendere” si rivolge alle multinazionali aggregatori di offerta.”

“Per rafforzare la tendenza positiva rispetti ai flussi di turisti dall'estero, ma sopratutto per contrastare la tendenza negativa dall'Italia, un ruolo chiave può svolgerlo proprio il web, sopratutto in una fase “espansiva” del turismo in Italia. La tendenza può essere quindi potenzialmente positiva ma occorre lavorare per rispondere in modo adeguato alla domanda.”

Proprio per questo il prossimo 27 febbraio a Grosseto presso la Fattoria La Principina Marketing10 terrà un incontro rivolto agli imprenditori del settore, per illustrare nel dettaglio i dati e per discutere degli strumenti che possono essere messi in campo per rafforzare il web marketing su Google. La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la prenotazione a questo link:

http://www.marketing01.it/gr-ml-20180227/