Elena Nappi G20s (1).jpg"Il divario tra cittadini residente e turisti. Una nota alla ministra Stefani per applicare il Pnrr seguendo le specificità del sistema balneare italiano".

Castiglione della Pescaia: Nei giorni scorsi il G20Spiagge, l’associazione che comprende le maggiori città balneari italiane, dopo aver inoltrato una lettera ai ministri del Governo Draghi per avere un ruolo propositivo nella predisposizione dei bandi del Pnrr, ha deciso di porre la richiesta di un coinvolgimento, giudicato indispensabile, direttamente ad alcuni capi dei dicasteri che curano parti fondamentali della governance del sistema sociale nazionale.

Ad Erika Stefani, ministra per le disabilità, il coordinamento del G20Spiagge ha richiesto specificatamente di fornire il proprio supporto, stante il possesso di cognizioni specifiche e di esperienze realizzate, affinché anche le amministrazioni comunali siano adeguatamente rappresentate e considerate nell’ambito delle opportunità che il Pnrr offre a tutti i comuni italiani.

Cosa accade oggi è presto detto: un primo bando del Pnrr è stato pubblicato dalla ministra Stefani per finanziare lo sviluppo del turismo accessibile e inclusivo, rivolto ai turisti con particolari difficoltà e ai loro familiari. Certamente un atto atteso sul quale non si possono nutrire dubbi, ma proprio perché non è in discussione la bontà dell’iniziativa, i sindaci del G20Spiagge si chiedono perché, anche in sintonia con gli atti ufficiali di questo Governo, non si debba allo stesso tempo affrontare l’eguale difficile momento dei cittadini residenti che soffrono disabilità.

«Noi tutti, sindaci del G20Spiagge sappiamo quanto sia complesso avere un rapporto equilibrato tra turisti e residenti – dichiarano Roberta Nesto, prima cittadina di Cavallino Treporti, coordinatrice del G20Spiagge ed Elena Nappi sindaca di Castiglione della Pescaia – e molto spesso siamo percepiti negativamente dai nostri concittadini proprio perché investiamo risorse sulla prima attività delle nostre città balneari, quella che garantisce un reddito e uno sviluppo alle nostre comunità. Non è scontato far comprendere che alcune scelte sono indispensabili per mantenere e ampliare il mercato turistico che rende il nostro Paese una delle destinazioni più frequentate. Lo dobbiamo fare con il necessario equilibrio e saggezza. I sindaci, proprio in questo periodo difficoltoso e di partenza della stagione estiva 2022, vorrebbero avere un ruolo e offrire il loro punto di vista così da rendere più efficaci e vantaggiose per turisti e residenti le azioni del Pnrr».

«Abbiamo il compito di rendere possibile il concetto di ospitalità senza venire meno alle esigenze dei nostri concittadini – concludono Elena Nappi e Roberta Nesto – e siamo convinti che un grosso aiuto ci può venire dal Pnrr: vogliamo contare e non assistere. Le nostre comunità debbono avere l’attenzione che meritano e il rispetto della loro specificità».

Fanno parte del G20Spiagge i comuni di Alghero, Arzachena, Bellaria Igea Marina, Bibbona, Caorle, Castiglione della Pescaia, Cattolica, Cavallino Treporti, Cervia, Cesenatico, Chioggia, Comacchio, Forio, Grado, Grosseto, Ischia, Jesolo, Lignano Sabbiadoro, Orbetello, Riccione, Rosolina, San Michele al Tagliamento, San Vincenzo, Sorrento, Taormina, Viareggio, Vieste.