consiglio regionale Mazzeo Giani.jpgLa mozione presentata dal gruppo di Italia Viva riceve il sì unanime dell’Aula.

di Benedetta Bernocchi

Firenze: Reperire risorse aggiuntive per finanziare tutte le domande dichiarate ammissibili del bando “Fondo investimenti Toscana - aiuti agli investimenti del POR FESR 2014-2020, aiuti finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19” pari a 49 milioni 549mila euro. La richiesta che impegna la Giunta regionale è stata presentata da Stefano Scaramelli e Maurizio Sguanci (Italia Viva) nella mozione che ha ricevuto ieri il sì unanime dell’Aula.

Nell’atto, illustrato all’aula da Scaramelli, si impegna inoltre la Giunta a stanziare ulteriori risorse economiche, a fondo perduto, da destinare a partite Iva e lavoratori autonomi, in particolar modo a coloro che sono risultati esclusi dalle misure di ristoro previste dai decreti del Governo nazionale.

Nella mozione si ricorda che sono stati approvati gli elenchi delle domande ammesse, non ammesse e finanziate: le domande ammissibili per il settore manifatturiero sono per 132milioni e 442 mila euro (di cui quasi 5milioni finanziate e 75milioni finanziabili); per il settore turismo per 32 milioni e 106 mila euro (di cui 2miioni e 127mila finanziate e quasi 30 milioni finanziabili) e quelle finanziate solo per 7milioni e 93 mila euro.