Aula_Consiglio_Regionale___.jpgI lavori si terranno in modalità mista, in presenza nella sala di palazzo del Pegaso, ma con alcuni consiglieri che parteciperanno in remoto. All’ordine del giorno la decadenza dei consiglieri nominati assessori e relative surroghe, le modifiche alla legge sul rimborso per l’esercizio di mandato e riduzione del trattamento economico in emergenza.

Firenze: La decadenza dei consiglieri nominati assessori e relative surroghe al centro della seduta di Consiglio convocata per mercoledì 28 ottobre alle 15.

I primi atti in discussione riguarderanno la sostituzione di Simone Bezzini, Leonardo Marras, Monia Monni, Alessandra Nardini e Stefania Saccardi. L’ordine del giorno proseguirà con la votazione di due proposte di legge: quella relativa alla dotazione organica delle strutture a supporto degli organismi politici del Consiglio in questa undicesima legislatura e la modifica alla normativa relativa al rimborso spese per l’esercizio del mandato e riduzione del trattamento economico in caso di emergenze epidemiologiche.

In agenda anche la mozione presentata da Marco Stella (Forza Italia) per invitare il presidente della Giunta, Eugenio Giani, ad emanare un’ordinanza per derogare il distanziamento sociale previsto su mezzi di trasporto privati, attività economiche e produttive ai congiunti e a tutte le persone con le quali si intrattengono relazioni sociali abituali. 

Visti gli ultimi Dpcm relativi all’emergenza Covid, i lavori del Consiglio regionale si terranno in modalità mista, in presenza nella sala di palazzo del Pegaso, ma con alcuni consiglieri che parteciperanno in remoto.