Regione_Toscana logo.jpgFirenze: La Regione Toscana interviene nella vicenda del fallimento di Mercatone Uno. Le ripercussioni negative, oltre l'impatto sui lavoratori, riguardano anche qualche migliaio di clienti che hanno versato un acconto all'azienda per l'acquisto di cucine, salotti e camere da letto che non saranno stati mai consegnati.

L'azienda, pur sapendo di versare in gravi difficoltà economiche, ha infatti comunque continuato a farsi rifornire e a vendere prodotti che non erano ancora in magazzino.

 

In questo contesto la Regione mette a disposizione dei clienti di Mercatone Uno il sistema di sportelli di informazione e assistenza ai consumatori, gestiti dalle associazioni dei consumatori e presenti su tutto il territorio regionale.

Le sette associazioni iscritte all'elenco regionale (Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori, Federconsumatori e Movimento Difesa del Cittadino) sono a disposizione di chiunque cerchi un punto di riferimento per avere chiarimenti sui passi da fare in questa spiacevole situazione. L'elenco degli sportelli presenti in Toscana, divisi per provincia, è disponibile sul sito www.progettoinfoconsumo.it.

 

Allo stesso tempo il Comitato regionale dei consumatori e utenti, organo di supporto all'attuazione delle politiche regionali sul tema composto dai rappresentanti delle associazioni, supporterà l'azione delle associazioni a livello politico, chiedendo al governo di compiere i passi opportuni per tutelare, oltre che i lavoratori ingiustamente licenziati, anche gli utenti.