L’Aula approva la modifica a seguito della revisione della rete stradale da parte dello Stato.

Firenze: Il Consiglio approva a maggioranza la nuova legge sulle attività della Fondazione Sistema Toscana, illustrata da Giacomo Bugliani (Pd), presidente della prima commissione, che ha precisato che di fatto si “riallinea la rete stradale regionale e anche provinciale”.

Si tratta di un intervento squisitamente tecnico, conseguente alla revisione della rete stradale nazionale. Due le cose essenziali: il trasferimento alla Regione della Variante in località San Pierino, ex strada statale 436, e il trasferimento allo Stato, della strada regionale 71 (Umbro casentinese romagnola) per complessivi 90 chilometri, nel tratto confinante con l’Umbria.  

Marco Casucci (Lega), ha parlato di “un adeguamento sostanzialmente tecnico”  e ha, quindi, espresso il voto di “astensione critica perché contrario all’ulteriore trasferimento di ulteriori competenze allo Stato”.