edilizia-sicurezza.jpgUn incontro rivolto ai Responsabili della Sicurezza per confrontarsi sul tema della prevenzione e della gestione del rischio negli ambienti confinati. In calo dell’1,5% gli infortuni sul lavoro in Toscana dal 2016 al 2017, mentre rimane invariato il numero di incidenti con esito mortale.

Firenze: Fa tappa domani a Firenze il tour Science of Safety di 3M, società che traduce la scienza in soluzioni capaci di migliorare concretamente la vita di tutti i giorni. Il tour Science of Safety, giunto alla sua seconda edizione, è un percorso itinerante che prevede 10 tappe in tutta Italia, grazie al quale i professionisti Responsabili della Sicurezza avranno la possibilità di confrontarsi sul tema della

prevenzione e della gestione del rischio negli ambienti confinati con tecnici 3M ed esperti giuridici, quale l’avvocato giuslavorista Lorenzo Fantini, che tra il 2003 e il 2013 è stato dirigente del Ministero del lavoro con competenza in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Per ospitare la sesta tappa del tour è stata scelta la città di Firenze in rappresentanza della regione Toscana. Il preoccupante quadro tracciato dall’INAIL evidenzia che a livello nazionale le denunce di infortunio nel 2017 sono state oltre 635.000, di cui 1.029 con esito mortale, in aumento dell’1,1% rispetto al 2016. In Toscana, invece, sono calate dell’1,5% tra il 2016 e il 2017 (da 49.821 a 49.083).

Nonostante l’incremento generale delle morti bianche nel nostro Paese, i dati INAIL mostrano che nella regione Toscana il numero di incidenti mortali sul lavoro è rimasto invariato tra il 2016 e il 2017 (72 casi). La provincia più colpita è quella di Firenze, con 18 morti, al secondo posto Pisa con 11, e al terzo Arezzo con 9. Seguono le province di Siena (7), Livorno e Prato (6), Grosseto, Lucca e Pistoia (4), Massa Carrara (3).

Il tema affrontato nel programma “RSPP Lab 2018” di Science of Safety sarà “L’ambiente confinato: Responsabilità dell’RSPP e corretta gestione del rischio”. L’ambiente confinato rappresenta una delle sfide più difficili nella esecuzione della valutazione dei rischi per gli RSPP, poiché anche la loro semplice identificazione è una operazione non banale. La scelta delle attrezzature che proteggono il lavoratore, e che allo stesso tempo consentono di eseguire l’attività in modo agevole e confortevole, può risultare complessa se non assistita da esperti del settore.

Riguardo alla tematica degli spazi confinati, l’avvocato Fantini sostiene che “la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori impegnati in ambienti confinati è un tema importante per i servizi di prevenzione e protezione. L’obiettivo del tour è portare a conoscenza e stimolare dibattito e consapevolezza su ciò che la recente giurisprudenza (con particolare riguardo a quella della Corte di Cassazione) chiede al Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione rispetto alla conoscenza e applicazione delle procedure obbligatorie previste dal D.P.R. n. 177/2011 e, di conseguenza, quale sia il fondamento delle sentenze di condanna e di assoluzione per il RSPP”.

3M è da sempre sensibile al tema della sicurezza sul luogo di lavoro e si pone l’obiettivo di tutelare la salute e l’incolumità dei lavoratori, mettendo a disposizione la professionalità dei suoi tecnici e la sua profonda conoscenza degli standard industriali. 3M aiuta le aziende di tutto il mondo a risolvere le esigenze di protezione e sicurezza negli ambiti più disparati. Questa esperienza si traduce non solo in prodotti e tecnologie innovative, ma anche in consulenza sull’individuazione dei rischi e sulla loro gestione come prescritto dalle normative.

La tappa toscana del tour Science of Safety si terrà alle ore 9 presso il Centro Congressi Convitto della Calza di Firenze.