Stampa
Categoria: DALLA REGIONE
Visite: 701

Approvata all’unanimità una mozione di Sì Toscana a sinistra. Fattori: “Stiamo ancora

aspettando il Piano regionale previsto dalla legge”

Firenze: Amianto: la Toscana dovrà assicurare massima pubblicità al bando Isi Inail, che mette a disposizione delle imprese un contributo pari al 65 per cento delle spese di rimozione, e agli altri strumenti previsti per la bonifica. La Regione dovrà finanziare un incentivo aggiuntivo “per coprire parzialmente le spese delle imprese” che per la rimozione prevedano anche “l’installazione di un impianto fotovoltaico in sostituzione” ed è chiamata a redigere il piano regionale Amianto previsto dalla legge regionale e non ancora varato. Passa con voto unanime una mozione di Sì-Toscana a sinistra, primo firmatario il capogruppo Tommaso Fattori. La mozione accoglie le modifiche proposte dal Partito democratico, quello che ottiene il voto unanime dell’aula è un testo condiviso. “L’attuazione della legge stenta ad arrivare, il Piano non è ancora stato redatto, siamo ancora in attesa”, ha dichiarato Fattori. La consigliera Ilaria Bugetti (Pd) ha spiegato che “il Piano regionale è in fase di attuazione” e che “oltre al bando Isi Inail ci sono anche fondi europei”.

Voto favorevole è stato annunciato anche da Marco Casucci (Lega nord) e da Giacomo Giannarelli (M5s): “Oggi scriviamo un principio che dovrebbe essere adottato come buona pratica. Questa è una funzione fondamentale che la Regione dovrebbe svolgere e non sempre svolge”.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information