Dal 19 novembre al 3 dicembre nei 7 musei fiorentini costantemente impegnati nelle attività rivolte alle categorie più fragili.
Un programma di eventi verso la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità che prevede performance di teatro-danza, laboratori tattili e sonori, visite animate e guidate in LIS, accessibili alle persone non vedenti, sorde e con disabilità fisiche e psichiche.

Firenze: Musei Welcome Firenze, la rete dei musei fiorentini sostenuta dalla Regione Toscana, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità 2021, scende in campo per promuovere l’inclusione e l’accessibilità ai musei delle categorie più fragili e svantaggiate.

Dal 19 novembre al 3 dicembre i musei della Rete - Il Giardino di Archimede, il Museo di Casa Buonarroti, il Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria, il Museo Fondazione Scienza e Tecnica, il Museo Galileo, il Museo Horne e il Sistema Museale di Ateneo - ospiteranno il programma di eventi gratuiti “Musei per tutti”, che prevede performance di teatro-danza, laboratori tattili e sonori, visite animate e guidate in LIS, accessibili alle persone non vedenti, sorde e con disabilità fisiche e psichiche, realizzate con il loro coinvolgimento diretto.

I dati. Dal 2018 ad oggi sono oltre 2000 le persone con disabilità che hanno partecipato ai 150 eventi, in presenza e online, organizzati dai musei della Rete. Una progettazione che non si è fermata nemmeno durante il lockdown e che ha attivato collaborazioni con oltre 40 realtà che operano sul territorio: cooperative sociali, associazioni culturali, ONLUS, case di riposo, residenze sanitarie assistenziali, centri di accoglienza, case-famiglia e centri diurni di riabilitazione sociale, permettendo alle persone con disabilità di essere coinvolte direttamente non solo come visitatori dei musei ma anche come protagonisti degli eventi stessi. Una scelta in linea con la filosofia Welcome che intende trasformare i musei in luoghi di aggregazione culturale e di inclusione in cui vengono superati i pregiudizi e abbattute le barriere sensoriali, cognitive e sociali.

Il programma. Il primo appuntamento di “Musei per tutti” è al Museo di Geologia e Paleontologia - Sistema Museale d’Ateneo (via G. La Pira 4) – dove, alle 11.30 e alle 15.30, andrà in scena “Tactum”, una performance di danza tra i reperti a cura di Agnese Lanza e Giuseppe Comuniello, non vedente, a cui seguirà un laboratorio tattile accessibile anche alle persone non vedenti. Alle 18.30, invece, al Museo Casa di Buonarroti (via Ghibellina 70) si terrà lo spettacolo a cura dell’Associazione Pablo Tango T21: un incontro molto speciale con gli allievi del corso di tango argentino che vede partecipi un gruppo di ballerini, comprendente anche ragazzi e ragazze con Sindrome di Down.

Venerdì 26 novembre al Museo Horne (via de’ Benci 6), alle 15.00, è prevista una visita guidata dedicata alla figura di Giorgio Vasari a cura di Claudio Paolini ed Emma Matteuzzi con traduzione in LIS di Paola Gemmi. Un racconto del quartiere di Santa Croce che parte dal suo cuore, la piazza con i suoi edifici storici, fino ad arrivare alla Casa di Giorgio Vasari. Alle 15.30 al Museo Galileo (piazza dei Giudici 1) si terrà la presentazione del libro parlato e animato “Pietro Leopoldo di Lorena. Un ‘Grande Granduca” realizzata in collaborazione con Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti a cui seguirà una visita teatralizzata nelle sale della collezione lorenese dove il Granduca Pietro Leopoldo in persona racconterà le proprie riforme.

Mercoledì 1 dicembre alle 10.00 gli operatori de Il Giardino di Archimede – ospitati presso il Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria (via dell’Oriuolo 24) - terranno un laboratorio dedicato alla tradizionale arte giapponese degli origami con la traduzione in LIS a cura di Paola Gemmi. E tra una piega e l'altra appariranno numeri, raddoppi, frazioni, per non parlare di bisettrici, diagonali e assi. Nel pomeriggio invece, alle 15.30, la Fondazione Scienza e Tecnica – per l’occasione ospitata presso il Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria (Via dell’Oriuolo 24) – organizzerà  il laboratorio tattile e sonoro “Planetiamo tutti insieme” accessibile alle persone non vedenti. Insieme si toccherà il cielo con un dito, scoprendo l’effetto di avere un pianeta tra le mani per conoscerlo più da vicino.

Chiude il programma di eventi in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità 2021, venerdì 3 dicembre alle 11.00, presso il Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria (Via dell’Oriuolo 24) la proiezione del corto "Spazi”, a cui seguirà una performance di teatro-danza di cui sono protagonisti ragazzi con disabilità, a cura del laboratorio integrato di teatro-danza della Coop. Sociale Gaetano Barberi Onlus/Centro Sociale Gaetano Barberi.