locandina dante in maremma.jpgDa venerdì 15 ottobre una mostra di disegni ispirati alla Divina Commedia a cura di Urban Sketchers

Grosseto: Diciassette disegnatori e la loro personale interpretazione delle terzine del Purgatorio che raccontano vicende, personaggi o località maremmane.

È “Dante in Maremma”, una mostra di disegni ispirati alla Divina Commedia, a cura di Urban Sketchers Grosseto: la rassegna rientra nel ciclo “Cantiere delle arti”, verrà inaugurata venerdì 15 ottobre alle ore 17 al Polo culturale Le Clarisse e sarà poi aperta al pubblico fino al 22 ottobre, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 (ingresso libero con Green pass; per informazioni chiamare 0564 488066).

“Cantiere delle arti” è una speciale formula che il Polo culturale Le Clarisse di Fondazione Grosseto Cultura mette a disposizione di artisti locali, offrendo – a pagamento – spazi in cui allestire esposizioni. In questo caso, la sala conferenze ospiterà gli Urban Sketchers Grosseto.

«Nell'ambito delle celebrazioni del 700° anniversario della morte di Dante – dice Manuela Spagnoli, organizzatrice degli Urban Sketchers Grosseto – abbiamo coinvolto diciassette disegnatori per dare una personale interpretazione delle terzine del Purgatorio in cui vengono riprese vicende ambientate in specifiche località maremmane o ricordati personaggi vissuti in tali contrade, dalla leggendaria Pia alla famiglia degli Aldobrandeschi». Gli Urban Sketchers che parteciperanno alla mostra sono Antonella Barbini, Donatella Battistini, Monica Caiozzi, Giulia Cellier, Elisabetta Da Ros, Luciano de Belvis, Italo Di Fiore, Marcella Fazzi, Ivana Nicoletta Filippini, Fosca Lepri, Daniela Machetti, Cristina Mambrini, Lucia Marinelli, Loreno Martellini, Lia Montanelli, Manuela Spagnoli e Patrizia Zuccherini.

«Gli Urban Sketchers Grosseto – spiega ancora Manuela Spagnoli – fanno parte della comunità internazionale di Urban Sketchers (disegnatori urbani) fondata nel 2007 dallo spagnolo Gabriel Campanario, artista visivo, disegnatore e giornalista di Seattle. L'obiettivo della comunità è di promuovere il disegno dal vero e chiunque ne può fare parte, senza iscrizione: è sufficiente la passione per il disegno, in particolare per il disegno sul posto, all'aperto. Non è importante che il disegno sia artisticamente impeccabile perché venga apprezzato; possono partecipare persone con i più diversi livelli di abilità. Nel mondo, anche nelle principali città italiane, esistono vari gruppi di sketchers che si ritrovano liberamente per disegnare insieme secondo un programma di incontri. Gli Urban Sketchers Grosseto promuovono il disegno urbano attraverso incontri mensili, gratuiti e aperti a tutti, nei luoghi più significativi di Grosseto e della Maremma secondo un calendario pubblicato su https://facebook.com/urbansketchersgrosseto/».