biblioteca Chelliana (2).JPGL’appuntamento è per venerdì alle 12 nel chiostro della biblioteca

Grosseto: Venerdì 23 luglio alle 18, presso il chiostro della biblioteca comunale Chelliana, si terrà l'evento di presentazione del libro “Eneide – traduzione in versi, e note, di Paolo Verdiani”, con il patrocinio e la rappresentanza del Comune di Grosseto.

Interverrà l'assessore alla cultura e vice sindaco Luca Agresti, oltre alla direttrice della Biblioteca Chelliana, Anna Bonelli. La presentazione sarà svolta dall'autore, Paolo Verdiani, e da Guido Verdiani. L'opera poetica di Verdiani consiste nella traduzione in endacasillabi originali di tutti i dodici libri del poema virgiliano. Alla vastissima produzione poetica si aggiunge il commento, espresso nella seconda parte del volume, attraverso le note a cura dello stesso Autore. Le note affrontano, tra l'altro, la varie controversie terminologiche, poetiche, linguistiche e retoriche, anche quelle sollevate e sottolineate personalmente dall'autore; contengono interpretazioni, citazioni, collegamenti e nozioni letterarie, storiche e mitologiche, e, non per ultimo, annotazioni geografiche, etnografiche, toponomastiche e naturalistiche, anche di diretto interesse per il nostro territorio, la Maremma e la Costa Tirrenica, toccate dalle vicende del poema. L'opera, per la sua tipologia e importanza, rientra nel solco della tradizione di quella di Annibal Caro del 1581, giunta fino ai giorni nostri, e, a quanto risulta, con soltanto due precedenti, nel '900, di autori italiani.

“La rarità, e il livello di espressione intellettuale e poetica dell'opera - affermano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vicesindaco e assessore alla Cultura, Luca Agresti - danno la dimensione della sua importanza. La pubblicazione di un'opera come questa, che costituisce un fatto, di per sé, di rilevanza e interesse universali e potenzialmente senza confini, può e deve essere considerata un importante momento storico-culturale anche per la Maremma e la Città di Grosseto, provendendo da un autore grossetano di nascita e di vita, formatosi nel Liceo cittadino, capace di produrre, nel tempo, importanti figure intellettuali”.

Paolo Verdiani, nato a Grosseto nel 1952, è figlio dell'Avv. Guido e di Orietta Lucatti. Medico, intellettuale, durante la carriera professionale, ha curato la ricerca e l'approfondimento scientifico, ma non ha abbandonato mai l'impegno culturale e lo studio in ambito letterario. Ha lavorato al progetto nel corso di circa venti anni, giungendo così alla pubblicazione nel 2020, con la casa editrice Eta Beta di Lesmo (MB), di questa sua prima e importantissima opera poetica.