banchi-scuola.jpgGli alunni e le alunne della classe 1 B della scuola secondaria di primo grado Pacioli di via Gorizia hanno conosciuto le Regioni italiane con un innovativo percorso di didattica attiva e cooperativa.

Follonica: Viaggiare sempre. Anche in tempi di Covid. E conoscere le meraviglie del nostro Paese. Magari usando l'immaginazione e alcune interessanti e innovative tecniche didattiche.

È è stata questa la chiave delle lezioni di Geografia con cui gli alunni e le alunne della classe I B della scuola media “Pacioli” di via Gorizia (Istituto comprensivo Follonica1) hanno affrontato lo studio delle regioni italiane. I ragazzi e le ragazze si sono “trasformati” in agenti di viaggio e, suddivisi in coppie, hanno proposto a compagni e insegnanti itinerari suggestivi fra le bellezze del nostro Paese.

“Questo lungo viaggio – spiegano i docenti della classe – è arrivato al termine. E ha permesso ai nostri ragazzi di conoscere il territorio di molte regioni, scoprendone anche le sfaccettature più inconsuete come i costumi, le tradizioni o i piatti tipici. Nella lezione conclusiva - svoltasi nel cortile della scuola e organizzata dalle docenti Mara Oriolo, Elisa Massano, Alfonsina D'Alessandro, Giuseppina Aquino, Elisa Masetti, con la presenza dell'educatrice Federica - i ragazzi hanno passato in rassegna i loro depliant e condiviso insieme un divertente momento di gioco in cui indovinando la provenienza di un piatto tipico regionale hanno ricostruito il puzzle dell'Italia. Geografia creativa, inclusiva, cooperativa in cui la fantasia e l'immaginazione di ciascuno sono state un prezioso passaporto per tutti”.