seminario via ferrucci.JPGPreside Biondo: “Come scuola vogliamo contribuire, in questo tempo difficile, a costruire nei giovani uno sguardo alto, su se stessi e sulla realtà.

Grosseto: Nonostante l’impossibilità di fare scuola in presenza, i licei Chelli non hanno voluto rinunciare a far vivere agli studenti l’esperienza di uno stop alla didattica ordinaria per integrarla con un percorso seminariale di 20 ore, distribuite su 5 giorni: dal 21 al 23 dicembre e poi il 7-8 gennaio 2021 al rientro dalle vacanze natalizie.

“E’ un’esperienza – dice la preside Paola Biondo – a cui non abbiamo voluto rinunciare neppure quest’anno, nonostante che la scuola sia in dad. Il titolo che abbiamo dato al percorso 2020-21 è Senza radici non si vola: un viaggio alla scoperta dei tuoi talenti.  E’ necessario, infatti, avere radici e radicarsi nella vita per viverla e per desiderare di imparare a volare. La dimensione delle radici fa riferimento a quel lavoro umile e costante, che mira alla sostanza e non all’apparenza ed è la condizione base per qualunque processo di crescita e maturazione.

L’accenno al volo è la speranza di contribuire, in questo tempo difficile, a costruire nei giovani uno sguardo alto, su se stessi e sulla realtà, che porti a lavorare su “cose” ritenute impossibili da chi non vuole imparare ad andare oltre, a lottare, a progettare, senza illusioni”.

L’obiettivo di life skills e imprenditorialità, infatti, è di dare ai ragazzi la possibilità di scegliere gli argomenti che vogliono conoscere ed approfondire, per assumere sempre più la responsabilità del loro percorso di formazione e vagliare in modo efficace i loro interessi.

Saranno 5 i seminari attivati da lunedi, scelti dagli studenti su un ventaglio di 27 proposte. A condurli saranno i loro stessi insegnanti che, in equipe, hanno studiato per ciascun percorso seminariale, diverse letture sulla base della materia da loro insegnata, ed esperti esterni.

Tutto, per ora, in dad, e, a gennaio, pronti a continuare in dad o in presenza o con metodo misto, in base alle decisioni definitive che verranno assunte a livello nazionale sulla ripresa della scuola dopo la pausa natalizia.

Un seminario ha per tema di fondo “Virus et contagium et…: parole antiche trasformate dalla medicina”, di cui è coordinatore il prof. Raffaele Iannuzzi, docente di storia e filosofia. Esperto esterno sarà il biologo Giacomo Spinsanti, ricercatore del dipartimento di scienze della vita dell’Università di Siena.

Il secondo seminario è su “Mettiti in gioco: la settimana enigmistica…un divertissement per tutte le età”. Referente il prof. Vito Augugliaro, docente di latino e greco.

Un terzo seminario avrà per tema il diritto pubblico e privato e sarà condotto dall’avvocato Michele Pelosi, docente già durante l’anno del percorso di diritto come materia opzionale.

Un quarto seminario ha per titolo “Il dolore e la bellezza”. Referente il professor don Pier Mosetti, docente di religione, con la compresenza della dottoressa Orsola Gambi Bolognini, psicologa e psicoterapeuta. Questo seminario prevede la possibilità anche di colloqui riservati e personali.

Quinto seminario “Mangiar sano e naturale”. Referente la prof. Natalia Balestri, docente di scienze. Esperto esterno il medico Valentina Culicchi, specialista in Scienza dell’Alimentazione e responsabile del servizio di Nutrizione Clinica dell’ospedale Misericordia.

“La logica che muove l’organizzazione dei seminari è di tipo universitario – spiega ancora la preside Biondo – Per questo, nelle ore in cui si svolgeranno seminari non scelti dal singolo studente, la scuola ha attivato degli sportelli sulle materie di indirizzo, a cui il singolo ragazzo potrà accedere, sempre on line, per chiarire dubbi, consolidare o potenziare la propria preparazione. Ogni studente e ogni famiglia ha già ricevuto il piano orario dei seminari e degli sportelli”.