Pop Corn_pubblico_1.jpgDal titolo “Il Castello” del regista grossetano Alessandro Capitani lo spot è dedicato al cambiamento climatico ed è stato premiato dal Corecom Toscana.Lo spot sarà visibile sul sito e sui profili social di Pop Corn Festival del Corto.

Monte Argentario: Un castello di sabbia che si trasforma in un castello di plastica è il protagonista dello spot ironico e al contempo amaro del regista grossetano Alessandro Capitani, incentrato sul cambiamento climatico e prodotto da Francesca Castriconi e dall’associazione Art Day Argentario.

Pop Corn Festival_prima serata.jpgLo spot sarà visibile sul sito e sui profili social del Pop Corn Festival del Corto, di cui Capitani è presidente di giuria sin dalla prima edizione e Castriconi la direttrice artistica. Il festival quest'anno non si è tenuto a Porto Santo Stefano (Gr) e le date, a causa dell'emergenza sanitaria, sono slittate al 2021.

“Il Castello” è stato premiato dal Comitato Regionale per le Comunicazioni (Corecom) della Toscana per il progetto “Toscana in spot 2019. Cambiamento climatico e stili di vita”, ed è stato realizzato sul tema delle possibili risposte positive ai profondi mutamenti climatici causati dall’uomo. Nello spot una bambina felice di andare al mare in una situazione di vita comune si impegna a edificare un castello di sabbia ma che alla fine costruirà con la plastica abbandonata in spiaggia, per lo stupore della famiglia che nel mentre stava riposando.

“Lo spot – si legge nella motivazione della giuria del premio Corecom - evidenzia una cura registica e qualitativa particolarmente elevata, affrontando il tema dell'inquinamento ambientale da plastica con leggerezza e ironia. Nel panorama degli spot in concorso, “Il Castello” emerge per la capacità di unire l'efficacia comunicativa, l'originalità del soggetto e la complessiva qualità estetica. La declinazione di una situazione di vita comune, tipica di una qualsiasi famiglia al mare con la figlia impegnata a costruire un castello di sabbia, consente l’immedesimazione da parte dello spettatore, e il finale, ironico e al tempo stesso amaro con il castello di plastica abbandonata, lancia un messaggio che invita al rispetto di un bene comune, come il mare, e più in generale come l'ambiente in cui viviamo”.

“Siamo felici – ha detto Francesca Castriconi, ideatrice e direttrice del festival - di aver dato un piccolo contributo per la battaglia alla sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente”.

Alessandro Capitani è un giovane regista italiano che ha esordito nel mondo del cinema come autore indipendente. Si è diplomato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma nel 2009. Nel 2013, con il cortometraggio “La legge di Jennifer”, vince il Cinemaster ai Nastri d'Argento 2013 e una borsa di studio presso gli Studio Universal di Hollywood. Nel 2016 vince il David Di Donatello come miglior cortometraggio con “Bellissima”. Il corto raccoglie più di cento premi in giro per il mondo. Nel 2018 il suo primo lungometraggio “In Viaggio con Adele”.

Il Pop Corn Festival dei Corto è organizzato dall’associazione Argentario Art Day che dal 2008 opera sul territorio dell'Argentario, in collaborazione e con il contributo del Comune di Monte Argentario. A sostegno dell'iniziativa anche Panalight, Lux Vide, Banca Tema e Albiati Vivai e la partecipazione straordinaria di Raffaella Carrà che ha indetto un prestigioso premio al corto con l'idea più originale.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.popcornfestivaldelcorto.it