Grosseto: E' in uscita proprio in questi giorni il terzo romanzo del grossetano Federico Lorenzi "Il Cleptomane di Sogni".

E' la storia di Vittorio, un uomo che ne ha passate tante. Una vita sregolata, triste, buia, destinata al freddo; ma non solo quello climatico, anche quello della sua anima. Conserva tanti raccordi, e tanto amore per una persona che lo ha lasciato troppo presto e per la quale lui ancora paga il debito. Perché il destino, quello malsano, quello cattivo, si è attaccato con le unghie e con i denti a tutto quello che Vittorio aveva: una moglie, una casa e una vita felice.

Adesso è un clochard, che vive la sua vita appesa agli insulti dei passanti, ai pochi centesimi che riesce a racimolare durante le giornate di ozio, proprio quelli che servono per sfamarsi. Ma nonostante i suoi due "compagni di avventura", la sera, gli incubi, tornano a fargli visita.
Dotato di un grande spirito, sopravvive con tutte queste piccole cose, che insieme, creano il suo mondo e le sue esperienze. Incontrerà un tipo stravagante che tenterà di rispondere ai suoi pensieri. Ma chi è veramente quest’uomo?
Insomma, Vittorio, ci porterà in un mondo colmo di ricordi, di ferite ma anche di amore e sofferenze. Lui, è tutto questo: è quella persona che nonostante tutto, si appiglia per non affogare in quello che è il suo tumultuoso percorso, chiamato vita.

Il libro è disponibile in tutte le librerie e piattaforme on line.

Federico Lorenzi è nato a Grosseto il 21 luglio 1990, è un parrucchiere e nel tempo libero, scrive.
Ha partecipato al corso di scrittura creativa, RAIERI, in sede RAI a Roma.
Attraverso il circuito Self-Publishing, YouCanPrint, ha pubblicato il suo primo romanzo, "Resta ancora un po'" e successivamente, tramite una piccola casa editrice, SensoInverso Edizioni, pubblica "Penelope".
Nel corso degli anni ha pubblicato in antologie, racconti (come “Mareda” e “Parlami d’amore”) e poesie come, ad esempio, “Sogno” tramite Aletti Editore, posizionandosi tra i primi 100 finalisti su oltre 1500 poesie. Sempre con Aletti Editore ha partecipato al festival internazionale “Il Federiciano 2019” entrando nella ristretta rosa dei finalisti.
Insieme ad Alessandro Bigozzi, che ha messo voce e produzione musicale, ha scritto il testo di “I miei classici ideali”.