Lirica in Piazza massa.jpgLa rassegna, che ogni anno offre elementi di novità per avvicinare l’opera ad un pubblico sempre più ampio, inaugura il cartellone con il capolavoro di Puccini che andrà in scena  alle 21.15 sul Sagrato della Cattedrale.

Massa Marittima: Sarà una Bohème ricca di novità e tutta da vivere l’opera che sabato 3 agosto alle 21.15 inaugura il cartellone della 34 esima edizione di “Lirica in Piazza”, uno degli appuntamenti più attesi del panorama operistico italiano in programma a Massa Marittima (Gr) in un palcoscenico unico e suggestivo come il sagrato della duecentesca Cattedrale di San Cerbone.

Un teatro sotto le stelle capace di offrire emozioni e inaspettate magie per una rassegna sempre più innovativa e originale in grado di coniugare alla tradizione operistica nuovi allestimenti progettati appositamente per la rappresentazione in piazza e un ampio uso di tecnologie multimediali. La Bohème è una delle opere musicali più importanti di Giacomo Puccini, in quattro atti, chiamati quadri,  basata sul libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, a sua volta ispirato al romanzo di Henri Murger Scene della vita di Bohème.

tosca 2017 lirica in piazza massa marittima (2).JPGL'esistenza spensierata di alcuni giovani artisti bohémien nella Parigi del 1830, costituisce l'ambientazione dei diversi episodi in cui si snoda l'intera opera. Il libretto ebbe una gestazione abbastanza laboriosa, per la difficoltà di adattare le situazioni e i personaggi del testo originario ai rigidi schemi e all’intelaiatura di un’opera musicale. Per completare il lavoro Puccini impiegò tre anni di lavoro passati fra Milano, Torre del Lago e la Villa del Castellaccio vicino Uzzano. Nel febbraio del 1896, La Bohème fu rappresentata per la prima volta al Teatro Regio di Torino, diretta dal ventinovenne maestro Arturo Toscanini, con buon successo di pubblico, mentre la critica ufficiale, dimostratasi all’inizio piuttosto ostile, dovette presto allinearsi ai generali consensi.

La versione finale invece venne messa in opera per la prima volta al Grande di Brescia,riscuotendo tanti applausi da far tremare le pareti di scena. La Bohème che andrà in scena sul palco di Massa Marittima con la regia di Sandro Corelli, vedrà protagonisti il soprano Alexandra Grigoras nel ruolo di Mimì, il tenore Raffaele Tassone sarà il poeta Rodolfo, il baritono Hibiki Ikeuchi interpreta Marcello mentre il ruolo di Musetta sarà di Abenauara Graffigna. L’Orchestra Sinfonica Europa Musica è diretta dal maestro Claudio Maria Micheli.

Sulla scia della ricerca dell’innovazione che contraddistingue la rassegna, accanto ai cantanti di fama il cast sarà integrato con giovani emergenti, scelti dal concorso internazionale di canto "Lirica sul fiume" di Orte, presieduto da Katia Ricciarelli. “Si tratta di giovani provenienti da molti paesi come Giappone, Romania, Spagna – spiega Renzo Renzi il direttore artistico dell’impresa Europa Musica che produce l’evento -, tutti vincitori di concorsi che da mesi si stanno preparando per la Bohème. Un grande lavoro che rappresenta una novità davvero interessante”. Anche l’allestimento sarà del tutto nuovo con una grande struttura centrale e  un  ciclorama alto 6 metri che circonderà  la pedana sul quale saranno proiettate immagini in movimento che si fonderanno con gli elementi scenografici contestualizzandoli.

Lirica in Piazza è organizzata dal Comune di Massa Marittima, prodotta da Europa Musica di Roma con l’Orchestra Sinfonica Europa Musica e il Coro Lirico Italiano. Il botteghino è aperto al pubblico in via Goldoni, adiacente alla piazza, dalle ore 17 fino alle ore 21.15

Info: www.liricainpiazza.it Prevendite online su www.boxofficetoscana.it   e in tutti i Punti Vendita Ticketone. La rassegna è sostenuta dalla Nuova Solmine spa, Cir Food, Unicoop Tirreno e finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. I prossimi due spettacoli in cartellone sono l’Aida di Giuseppe Verdi domenica 4 agosto e il Flauto Magico di Wolfang Amadeus Mozart lunedì 5 agosto, inizio spettacoli alle ore 21.15.

In occasione di Lirica in Piazza i due musei della parte alta della città: la Torre del Candeliere – Cassero Senese e il Complesso Museale di San Pietro all’Orto, saranno aperti fino alle ore 24. Inoltre chi possiede il biglietto della rassegna può accedere al Museo di San Pietro all’Orto con la tariffa ridotta. Ingresso omaggio per tutti gli studenti con un accompagnatore che ha diritto ad una riduzione sul prezzo del biglietto.