La storica manifestazione abbraccia finalmente tutta la provincia.

Grosseto: Ventinove anni fa nasceva a Grosseto, presso il Cassero Senese, il Festival Internazionale “Music & Wine” per celebrare il binomio di eccellenza fra la grande musica e i grandi vini che il nostro territorio sa esprimere. Gli “attori” principali erano l’Assessorato alla Cultura del Comune di Grosseto e l’Associazione Amici del Quartetto, “storica” associazione cittadina nata per promulgare, oltre che la musica da camera, l'altrettanto nobile pratica dell’ascolto dal vivo,

e soggetto fondatore fra l’altro (insieme all’Orchestra Cavalieri e al Centro Musica Donizetti) dell’Orchestra Sinfonica “Città di Grosseto”, compagine divenuta oramai punto di riferimento per i giovani musicisti maremmani che intendano fare della musica la propria arte e la propria carriera.

Nel corso del tempo gli Amici del Quartetto hanno fatto sì che il Festival spiccasse il volo con collaborazioni musicali di grande respiro internazionale, senza mai però dimenticare l’attaccamento al territorio e al fortunato binomio che lo aveva caratterizzato sin dalla sua nascita. Il progetto si è affinato ed evoluto a tal punto che “Music & Wine” non è divenuto solo un vero e proprio momento “magico” di incontro fra musica, cultura enologica e gastronomica, ma anche avvenimento artistico a tutto tondo: da qualche anno a questa parte infatti la manifestazione ama ospitare nell’ambito dei propri eventi anche mostre di giovani ed emergenti artisti locali (questa estate sarà la volta delle riproduzioni in scala degli edifici tipici della Maremma ad opera di Fabrizio Lamioni), nonché aziende di prodotti a km zero affinché ogni proprio appuntamento divenga un momento di godimento dello spirito oltre che del palato, non solo per il pubblico cittadino ma anche per i numerosi turisti che, specialmente nella stagione estiva, popolano il nostro territorio.

Divenuto oramai “adulto” il Festival ha deciso di aprirsi infine al territorio provinciale “esportando” il proprio format e la propria competenza anche oltre le mura cittadine, con il coinvolgimento di tutti quei soggetti interessati ad arricchire la propria offerta turistica-culturale e nel contempo a far conoscere ad un pubblico sempre più vasto i propri gioielli storici, architettonici, paesaggistici e i propri prodotti tipici.

“Conosciamo benissimo il lavoro del Maestro Giovanni Lanzini - dichiarano il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vicesindaco e assessore alla Cultura Luca Agresti -, visto che impreziosisce l'offerta d'intrattenimento culturale della nostra Grosseto ormai da tanti anni. Siamo felici di patrocinare questo evento che coniuga con eleganza e gusto la passione per la grande musica con quella per l'enogastronomia di qualità. Pertanto la manifestazione strizzerà l'occhio al nostro territorio, abitando location meravigliosamente suggestive e proponendo i sapori della Maremma, valorizzando entrambe. Ma c'è di più: la manifestazione sia apre finalmente a tutta la provincia grossetana, abbracciando svariate località al di fuori della nostra municipalità”.

La formula che “Music & Wine” propone è efficace quanto collaudata: concerti di musica classica (o jazz, o world music) di altissimo livello offerti al pubblico spesso ad ingresso gratuito e seguiti da degustazioni dei migliori vini della Maremma eventualmente abbinati anche a degustazioni gastronomiche e piccole mostre di artisti locali.
Le “location” scelte sono quelle che la nostra terra sa offrire al meglio: borghi medievali, piazzette, chiese, ville, terme, casali di campagna. Palcoscenici naturali dove la musica dal vivo vi si incastonerà, per il godimento degli spettatori, come un prezioso gioiello.

E l’adesione dei soggetti interessati (Comuni, Aziende, Enti e Associazione) è stata massiccia, convinta ed esaltante. Lasciando parlare i numeri sono 9 i comuni, 7 le aziende ed altrettante le associazioni coinvolte in un cartellone di 20 eventi dislocati in quasi tutto il territorio provinciale fra il mese di giugno e gli ultimi di settembre. Dati estremamente significativi che dimostrano non solo che il binomio di eccellenza “grande musica-grandi vini” è collaudato e vincente, ma anche che la costante e appassionata opera di promulgazione e diffusione della cultura musicale sul territorio da parte degli Amici del Quartetto in quasi trenta anni di attività ha raccolto e maturato i propri frutti.

“Posso affermare con serenità - afferma il presidente e direttore artistico della manifestazione, M° Giovanni Lanzini - che il nostro format è stato nel tempo imitato anche da altre importanti realtà musicali del territorio sorte dopo di noi: ciò significa che la nostra idea era e rimane tuttora vincente e questo ci incoraggia e ci stimola a proseguire su questa strada”.

Anche quest’anno il cartellone del Festival “Music & Wine” è, come di consueto, agile e variegato e spazia dalla musica rinascimentale (“La Suave Melodia” alla Rocca di Buriano l’8 settembre) a quella classica (27 e 28 luglio, 6 e 10 agosto, 29 settembre), fino al tango (14 giugno, 31 luglio, 5 settembre) e al repertorio napoletano (24 luglio, 3 agosto, 14 settembre). Ma non saranno tralasciati neanche il jazz (11 agosto a Campagnatico e 14 agosto a Cinigiano), la “brass music” (7 agosto a Grosseto), il grande repertorio pianistico (14 e 21 luglio) e quello operistico (il 28 giugno alle Terme di Marina di Grosseto), la musica da film (il 17 luglio) e l’atteso debutto (al Cassero Senese, sabato 7 settembre) dello spettacolo in prima assoluta “C’era una volta....un pezzo di legno” ispirato alle Avventure di Pinocchio e che vedrà il
debutto di un trio di eccezione composto da Giovanni Lanzini e Fabio Montomoli (rispettivamente al clarinetto e alla chitarra) e da Dominga Tammone ai disegni dal vivo (che verranno proiettati sul grande schermo) per far rivivere tutta la magia del più famoso burattino non solo nella fantasia dei piccoli ma soprattutto in quella dei meno giovani. Anche quest’anno si alterneranno sui palcoscenici del festival solisti e gruppi di eccezione fra i quali spiccano senz’altro il nome del
violinista Davide Alogna (che si esibirà in duo col chitarrista Claudio Piastra il 6 agosto alla Rocca Pisana di Scarlino), il famoso bandoneonista argentino Orlando Di Bello (che si esibirà in duo con l’altrettanto famoso chitarrista spagnolo Carles Pons il 31 luglio al Cassero Senese di Grosseto), il pianista Maurizio Mastrini (noto anche in Tv per saper eseguire le più famose composizioni classiche “al contrario”, partendo cioè dall’ultima nota fino all’inizio del brano e che si esibirà a Poggio L’Apparita di Paganico il 21 luglio) oltre all’atteso ritorno del blasonato Quartetto Italiano di Clarinetti che si esibirà alla vigilia di ferragosto a Cinigiano (dove fu fondato quasi 35 anni fa). A tutto questo vanno infine aggiunte due “chicche” davvero gustose quali l’esibizione dei maestri di tango Valentina Merone e Maurizio Ginanneschi (molto conosciuti in città) che accompagneranno alcuni dei tanghi più famosi (Cassero di Grosseto, mercoledì 31 luglio) e il debutto, in ambito maremmano dopo essersi già esibito in varie località italiane, del “Trio Lanzini” formato dal direttore artistico del festival Giovanni Lanzini al clarinetto insieme ai figli musicisti Elisa al violino e Michele al violoncello il 27 luglio presso l’Azienda Montebelli di Caldana.
 
Infine le collaborazioni eccellenti del Festival: in primo luogo quella con la Ses (Scuola Europea Sommelier) che sarà presente in tutti gli spettacoli del festival per presentare “al top” le degustazioni dei vini, oltre al gradito proseguo di collaborazione con l’Associazione Rosae Maris di Elisabetta Ceccariglia che presenterà e valorizzerà i migliori vini rosati della zona. La fattiva collaborazione, a partire da quest’anno, infine con l’Istituzione Le Mura produrrà due “Notti delle Mura al Music & Wine” (14 giugno e 7 settembre) tese a valorizzare il massimo monumento cittadino di Grosseto, quali sono le mura medicee e il Cassero Senese.

Il festival, che ha ottenuto il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Grosseto, Comune di Grosseto e dei comuni di Campagnatico, Castiglione della Pescaia, Cinigiano, Civitella Paganico, Gavorrano, Roccalbegna, Roccastrada e Scarlino, conta anche sulla collaborazione di Fondazione Grosseto Cultura, delle Pro Loco di Roccastrada e Alberese, del Clan della Musica che fornirà il pianoforte e di Grosseto Motors che metterà a disposizione del Festival un’auto di cortesia. Il fotografo ufficiale della manifestazione è Federico Giussani e i media-partners sono Internetfly e Maremma Magazine.

Si ringraziano i sindaci dei comuni aderenti, il vicepresidente della Provincia e sindaco di Campagnatico Luca Grisanti e il consigliere provinciale Olga Ciaramella.
 
Il programma della manifestazione, in tutti i suoi dettagli, è disponibile sia sul sito del Festival www.musicwinefestival.it sia sui social (Facebook, Instagram). Le prevendite per i concerti al Cassero Senese di Grosseto (posti numerati) saranno effettuate presso l’ufficio dell’Istituzione Le Mura (via Mazzini 99, accanto al Teatro degli Industri)con orari 9,30-12 da lunedì a venerdì e 14,30 – 16,30 nei giorni di martedì e giovedì. Per gli spettacoli presso le Aziende private invece le prenotazioni andranno effettuate presso le stesse.