libreria QB Grosseto (2).JPGGrosseto: Proseguono alla libreria QB Viaggi di carta (piazza Pacciardi, 1) di Grosseto le presentazioni di libri. Giovedì 9 maggio alle 18.30, la scrittrice grossetana presenta il suo ultimo libro “Metteva l’amore sopra ogni cosa” (ed. Effigi).

Una serie di racconti che hanno tutti come location la Grosseto in particolar modo degli anni ’60 e come colonna sonora gli indimenticabili 45 giri che compaiono anche nella copertina appoggiati alle architetture ricamate della città di Grosseto.

Un luogo del cuore, insomma, raccontato con una sottile e accattivante ironia che scava in un piccolo mondo provinciale che si raccorda con l’esterno soprattutto grazie alla musica, il filo rosso che tesse relazioni fra personaggi, inonda la città e assicura i suoi rapporti col fuori. D’altra parte il titolo stesso del lavoro è preso a Fabrizio De André, un verso della sua intramontabile Bocca di Rosa: ”Penso che ci sia un’anima dei luoghi – osserva la scrittrice – io respiro quella della mia città e non potrei vivere altrove”.

Tutte le storie di Fulvia Perillo scompongono e ricompongono i più minuti accadimenti della vita quotidiana, costruiscono i lineamenti di personaggi che conducono il lettore a una riflessione sempre profonda sui temi esistenziali comuni a ciascuno, affrontati partendo dai dettagli, da impercettibili reazioni ed emozioni analizzate con la lente dell’osservatore curioso, acuto ed arguto.

Fulvia Perillo, grossetana, una laurea in filosofia, ma soprattutto medico radioterapista specializzata in agopuntura e medicina classica cinese, ex assessore di Grosseto e oggi consigliere comunale di Campagnatico, dove sono le sue radici familiari, personaggio notissimo a Grosseto, da sempre impegnata nel sociale, ha la passione per la scrittura.