Grosseto: Mercoledi’ 10 aprile al Cinema Stella, doppio appuntamento d’autore. Si inizia alle 17 con la rassegna Capolavori a cura di Fabio Sonzogni. Il film di questa settimana sul tema “fisico e metafisico” è il “Faust” di Aleksandr Sokurov. 

Attraversato da un’atmosfera mortifera dalla primissima all’ultima inquadratura, ha per protagonista una creatura infelice, affamato non solo di conoscenza ma soprattutto di cibo, di sonno, di denaro e di contatto amoroso: bisogni fisiologici e materiali che collocano inequivocabilmente l’inferno su questa terra.

Il paradosso tragico della vita espresso nell’opera è che l’uomo può giungere al divino solo con l’intervento del demonio.

Alle 21.15 l’associazione AIPD propone il film “Dafne” di Federico Bondi che sarà presente in sala insieme all’attrice Carolina Raspanti. Presentato alla Berlinale dove ha vinto il premio Fipresci. Ambientato in parte anche in Maremma, “Dafne” racconta la storia di una ragazza di trentacinque anni affetta dalla sindrome di Down con una vita semplice e felice: svolge un lavoro che le piace ed è circondata da amici e colleghi che le vogliono bene. Dafne vive con i genitori, il padre Luigi e la madre Maria, ma quando quest'ultima muore improvvisamente l'equilibrio familiare va in mille pezzi.
La ragazza non solo dovrà affrontare la perdita del genitore, ma dovrà anche stare accanto a suo padre, caduto in depressione per il lutto.