Grosseto: Mani Cantanti di Anna Del Vacchio, edito da Fabbrica dei Segni di Novate Milanese (MI) racconta il cammino di una insegnante e delle sue intuizione in termini di inclusione e parla soprattutto dell'uso della Lingua dei Segni, la lingua usata dalle persone sorde, per amplificare la comunicazione espressiva nel canto di bambini udenti.

Il libro verrà presentato sabato 9 febbraio alle 11:00 presso l'Hangar n.3 del 4° Stormo Caccia di Grosseto.

Si tratta di un libro che racconta delle evidenze riscontrante nell'utilizzo di questa metodologia di canto in Lingua dei Segni per l'apprendimento più rapido dell'italiano come L2 per gli alunni stranieri, del potere di inclusione e di coinvolgimento per tutti gli alunni con qualunque tipo di Bisogno Educativo Speciale e narra anche di come la Facoltà di Scienze della Formazione Primaria dell'Università di Roma 3 abbia avviato un progetto di ricerca per suffragare con dati scientifici queste evidenze empiriche.
Inoltre, la dott.ssa Annalisa Spadolini del Comitato Nazionale per l'Apprendimento Pratico della Musica del MIUR (Ministero per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca) presieduto dal prof. Luigi Berlinguer, la quale ha firmato una prefazione d'eccellenza
al libro, ha dimostrato interesse per il progetto e lo ha validato considerandolo una ottima pratica didattica replicabile su tutto il territorio nazionale. Cosa che avverrà in parte già da questo anno scolastico 2018/'19 ma che avrà un più ampio raggio
d'azione nel prossimo anno scolastico.
Il progetto si avvale della collaborazione dell'Ente Nazionale Sordi-sez. prov.le di Grosseto.