teatro.jpgEbbene si, recitano la commedia dialattale “La casa di camme” i Li Bindoli domenica 13 gennaio alle ore 18 a Albinia, alla Sala Parrocchiale in via Maremmana, in sostituzione dei Teatranti di Fabio Cicaloni, impossibilitati a mettere in scena “Le sorelle Materassi” a causa dell’indisponibilità per malattia di uno degli attori.

Albinia: Come le girovaghe compagnia teatrali di una volta, che cambiavano “piazza” ogni giorno smontando e rimontando continuamente le scene, i Li Bindoli si sono subito resi disponibili alla chiamata dell’avvocato Elisa Capuccini, direttrice artistica del teatro di Albinia.

“La casa di Camme”, evento di intrattenimento culturale più importante dell’Argentario nelle recenti festività natalizie, è l’adattamento invernale della commedia presentata con grande successo di pubblico e di stampa la scorsa estate in diverse località della Maremma e non solo.

E’ un classico delle sceneggiature degli equivoci, scritta da Susy Cecchi e ambientata negli anni cinquanta a Porto Santo Stefano e racconta di un ciabattino e sua moglie che avendo a disposizione un appartamento sfitto di due parenti appartenenti al Clero cercano di metterlo a profitto per arrotondare le misere entrate dell’attività di calzolaio, lo richiede una bella e provocante signora che dà subito luogo a curiosità e ai tipici pettegolezzi di paese,  si diffonde addirittura la voce di attività “poco edificanti” della donna, malignità che superano il confine locale diffondendosi nel territorio e creando altri equivoci che sovrapponendosi ai primi travolgono tutto e tutti ….

Con al timone come nuovo presidente dei Li Bindoli Giovanni Loffredo gli interpreti sul palco sono, in ordine di apparizione, Renzo Vitelli  che è regista della commedia ha il ruolo di Fulvio il calzolaio, Cristina Lombardelli è Isola la moglie di Fulvio, Gianni Loffredo è Alvaro il barista, Maria Costanzo interpreta la signora Santa e Gabriele Loffredo, suo marito nella vita,  è Don Enzo fratello di Isola, Susy Cecchi ha il ruolo di  Brunilde la pettegola e la dolce e bravissima Vanessa Alemanni è la bambina, Stefano Solari – Ispettore della Buoncostume e Samantha Cimino – Suor Lucia sorella di Isola. L’aiuto regista è Paola Iannetti e Fabiana Mataloni è la suggeritrice, le scene sono di Gianni Loffredo e Gabriele Loffredo è il tecnico luci e audio.

Spettacolo assolutamente da non perdere, con entrata a offerta gradita e nel foyer del teatro si potranno anche ammirare i quadri di Giovanni Loffredo – Giova.

I Li Bindoli nei saluti finali della commedia.JPG