LA BOHE'ME.jpgIl 19 gennaio al Teatro degli Industri di Grosseto va in scena la celebre opera pucciniana

Grosseto: La rassegna musicale diretta da Gloria Mazzi e realizzata con il patrocinio e la collaborazione del Ministero della Difesa, la Provincia di Grosseto, il Comune di Grosseto, la Proloco di Grosseto, il Savoia Cavalleria, il Centro Militare Veterinario, il 4°Stormo Caccia Intercettori, il Lions Club Grosseto Aldobrandeschi, il Pasfa, Soroptimist, AscomConfConfcommercio, la Camera di Commercio Maremma e Tirreno, la Fondazione Grosseto Cultura e Agimus, prosegue la sua programmazione proponendo una delle opere più celebri e amate dal grande pubblico.

Ispirata dal romanzo di Henri Murger “Scènes de la vie de bohème”, l’opera fu composta da Puccini su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa. “La Bohème” porta in scena le vicende di un gruppo di giovani artisti nella Parigi del 1830. L’entusiasmo, la spensieratezza, la libertà della giovinezza si scontrano con il crudo realismo delle difficoltà quotidiane attraverso le storie di Rodolfo, Mimì, Marcello e Musetta. Sempre sospesa tra leggerezza e profondità, tra gioia e dolore, tra poetica esuberanza e malinconia, l’atmosfera de “La Bohème” ha conquistato il pubblico di varie epoche e paesi, per l’universalità dei temi trattati e per le sue celebri ed immortali arie come “Che gelida manina” e “Sì, mi chiamano Mimí”, “Quando men vo”, “Donde lieta uscì”e “O Mimì, tu più non torni”, solo per fare qualche esempio, in cui il sentimento e un certo realismo drammatico coesistono e contribuiscono a creare una musica senza tempo.

La rappresentazione, in programma al Teatro degli industri il 19 dicembre, è diretta da Massimiliano Piccioli e vede la regia di Stefano Mecenate. In scena Veronica Senserini nel ruolo di Mimì, Roberta Ceccotti nel ruolo di Musetta, Ugo Tarquini sarà Rodolfo, Veio Torcigliani vestirà i panni di Marcello, Schaunard sarà Sandro Degl’Innocenti, i ruoli di Colline e Benoît rispettivamente affidati a Max Medero e Massimo Dolfi.

La parte corale sarà invece a cura di quattro formazioni: il Coro della classe 3 del Liceo Musicale del Polo Bianciardi di Grosseto diretto dalla Prof.ssa Lorenza Baudo,  il Coro Incantus dell’Istituto Musicale Comunale “P.Giannetti” diretto da Sandra Biagioni, il Coro della Scuola media a indirizzo musicale “L.Da Vinci” diretto da Laura Menchini e il Coro Ensemble Orfeo in scena.

Sul palcoscenico degli Industri la grande musica di Puccini sarà interpretata dal Quartetto d’archi “C. Cavalieri”, mentre al pianoforte siederà il maestro Ettore Candela.

“La Bohème” sarà inoltre proposta al pubblico dei giovani studenti delle scuole di Grosseto e provincia in una rappresentazione riservata e nell’ambito della rassegna appositamente dedicata ai ragazzi che il direttore artistico de La Voce di ogni Strumento, il Maestro Gloria Mazzi, ha fortemente voluto nell’ottica di un percorso formativo in cui la musica svolge un ruolo di fondamentale importanza.

I biglietti sono in prevendita presso l’Informagiovani di Grosseto nei seguenti giorni e orari:

Mercoledì 9 gennaio ore 16.30/19.00

Venerdì 11 gennaio ore 10/12

Venerdì 18 gennaio ore 10/12 e ore 16.30/19.00

Parte del ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto alle Associazioni ADMO, AISM, AVIS, La Farfalla e AIPAMM.

Nelle stesse date è possibile acquistare anche i biglietti per il concerto: di Febbraio di A.Vivaldi le Quattro Stagioni e  dei King’s Singers in programa il 24 marzo al Teatro Moderno di Grosseto. Per il concerto dei King’s Singers sono aperte anche le vendite on line sul sito de La Voce di ogni Strumento: https://lavocediognistrumento.it/kingssingers/

Per info 339 – 7960148 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://lavocediognistrumento.it/