Sotto i platani della Parrina. Venerdì 4 gennaio alle 18:00 ospite un grande poeta e saggista all'Antica Fattoria La Parrina.

Orbetello: «Quelli di cui parlo sono scrittori e poeti per vocazione, che si misurano con l’esercizio creativo in un’umanissima ricerca volta a scoperchiare la realtà per reinventare se stessi. Per ricomporre una coscienza altrimenti decapitata. Per afferrare qualcosa che sfugge e a cui si vorrebbe dare parola». Franco Marcoaldi

Appuntamento con l'amicizia e l'affetto, così si può sintetizzare l'incontro con Franco Marcoaldi e il suo libro Una certa idea di letteratura. È attraverso il velo dei sentimenti profondi, infatti, che Marcoaldi ci accompagna nella conoscenza personale, intima, di ciò che è qualcosa di più di preferenze. Descrive se stesso l'autore attraverso i suoi dieci ritratti ravvicinati di altrettanti scrittori.

Una narrazione appassionata e appassionante che ci fa riconoscere Svevo, Zanzotto, Musil, Szymborska, Canetti, Caproni, Brodskij, Hrabal, Unamuno, Meneghello.

L'incontro della Parrina, a pochi passi dalla dimora orbetellana di Marcoaldi, è, dunque, un'occasione speciale, che consentirà di farsi guidare dallo sguardo sensibile di un poeta attraverso dieci mondi diversi, dieci generi e stili, dieci poetiche più una.

Dialoga con l'autore Sara De Simone, dottoranda della Scuola Normale Superiore di Pisa.

Seguirà cena con l'autore al ristorante La Parrina. Prenotazioni tel. 0564862626 - 3317544169- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Iniziativa all'interno del ciclo di presentazioni Sotto i platani della Parrina in collaborazione con Libreria Bastogi.

Franco Marcoaldi, poeta e saggista, collabora con «la Repubblica». Della copiosa produzione di versi, basti citare le raccolte A mosca cieca (Einaudi, 1992), Celibi al limbo (Einaudi, 1995), Amore non Amore (Bompiani, 1997), Animali in versi (Einaudi, 2006), Il tempo ormai breve (Einaudi, 2008), Il mondo sia lodato (Einaudi, 2015), Tutto qui (Einaudi, 2017). Tra le opere in prosa, ricordiamo Un mese col Buddha. Dal Tibet all’Engadina (Donzelli, 1995), Viaggio al centro della provincia (Einaudi, 2009), Baldo. I cani ci guardano (Einaudi, 2011) (tratto da www.donzelli.it).