Giovedì 6 dicembre il secondo appuntamento con il nuovo corso di Clarisse Arte dedicato ai capolavori della Collezione Luzzetti.

Grosseto: È dedicato a un prezioso trittico ligneo quattrocentesco di scuola umbra, una delle opere più preziose della donazione Luzzetti, il secondo appuntamento del corso d'arte “Corrispondenze”. Giovedì 6 dicembre a partire dalle 18 nella sala conferenze di Clarisse Arte, in via Vinzaglio 27 a Grosseto, prosegue il corso dedicato a “I capolavori della donazione Luzzetti e l'arte contemporanea in città”.

E questa volta il protagonista della lezione è un importante trittico quattrocentesco di scuola umbra, i cui dettagli saranno illustrati dall'esperta Francesca Petrillo.

«Si tratta di un trittico ligneo di un artista umbro-marchigiano operante nei primi anni del XV secolo – spiega Mauro Papa, direttore di Clarisse Arte e promotore del corso d'arte – ed è una delle opere più antiche proveniente dalla prestigiosa collezione fiorentina di Gianfranco Luzzetti. L’opera, raffigurante una Madonna con bambino, San Rocco, San Sebastiano e, in cimasa, una Crocifissione fiancheggiata dall’Annunciazione, appare curiosa e problematica per la singolare mescolanza di elementi stilistici che hanno spinto Francesca Perillo a ipotizzare un autore storicamente definito. L'incontro verterà proprio su questo: guidare il pubblico a una lettura dell’opera attraverso un percorso tra articoli, monografie e risorse web, mediante confronti con opere coeve e un'inedita corrispondenza con un’opera contemporanea conservata nella sede di Clarisse Arte».

Opera contemporanea che verrà svelata durante il corso. Nata a Orbetello, Francesca Perillo si è laureata in storia dell’arte con una tesi sull’arredo liturgico di epoca medio bizantina, ha conseguito un master in Curatela d’arte ed eventi culturali e ha collaborato alla redazione dei cataloghi per alcune mostre promosse dalla Regione Lazio e Roma Capitale negli spazi espositivi di Villa Doria Pamphilj. Dal 2014 insegna Storia dell’arte in agenzie formative per il conseguimento della qualifica professionale di tecnico qualificato guida turistica e in istituti superiori di secondo grado.

Il corso è riservato ai soci di Fondazione Grosseto Cultura: è possibile rinnovare o sottoscrivere la tessera di socio in occasione del corso o rivolgendosi a Clarisse Arte in via Vinzaglio 27, in via Bulgaria 21 e al Museo di storia naturale della Maremma in strada Corsini. Info: 0564 488067; www.clarissearte.it.