industri 4.JPG“Agli Industri gli incontri formativi con le giovani danzatrici grossetane sotto la guida dal coreografo Micha van Hoecke”

Grosseto: Ha preso il via il progetto "Intorno a... Pierino e il lupo", il laboratorio formativo che unisce il teatro alla danza e che ha per protagonisti i giovani grossetani sotto la direzione artistica del Maestro Micha van Hoecke, coreografo di fama internazionale.


Al teatro degli Industri sono infatti iniziati i laboratori che porteranno le allieve selezionate a far parte del cast dello spettacolo da “Pierino e il lupo qualche anno dopo ... variazione sul tema” in scena il 4 novembre al teatro degli Industri nell'ambito del cartellone della Stagione teatrale 2018-2019.

Micha e le allieve di Grosseto.jpg


A conclusione del  primo incontro  sono state selezionate Samantha Badia, Grazia Morini, Irene Carresi Elena Santi, Maria Claudia Diomajuta, Lia Krebser, Agnese Nocchi, Giorgia Gosi,Valeria Chimenti, Arianna Buzzetti, Elisa Meacci e Martina Montemaggi allieve del Centro Danza Acsd di Angela Scrilli, della Asd Palestra Europa Danza e della Asd Sognando  Broadway.
Con loro coinvolti nelle coreografie tre stelle della danza internazionale: Luciana Savignano, Denis Ganio e Manuel Parruccini.
Tra i professionisti che partecipano al progetto anche Miki Matsuse, Yoko Wakabayashi, Viola Cecchini, Karen Fantasia, Floriana  Caroli e Martina Parruccini.


I laboratori coreografici sono coordinati dall'associazione culturale Escargot e si propongono di creare momenti di aggregazione e comunicazione, di condivisione e scambio di idee, opinioni e competenze: stare insieme e imparare l'uno dall'altro, mettersi alla prova, capire i propri limiti e migliorarsi, formare il pubblico di domani.


“Questo progetto è un vanto per la nostra città; una grande occasione per le giovani ballerine e per Grosseto e di questo ringraziamo Fondazione Toscana spettacolo che lo ha promosso insieme al Comune – dicono il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e  il vice sindaco e assessore alla Cultura, Luca Agresti -. Le professionalità che partecipano a questo progetto sono dei talenti della danza e noi siamo onorati di poterli vedere all'opera nei teatri cittadini. Un'occasione unica per rinforzare il nostro progetto di avvicinamento delle nuove generazioni al teatro, alla danza e in generale alla cultura”.