Dal 27 al 29 luglio la seconda edizione del festival cinematografico all’’Argentario dal titolo “Sogni e realtà: piccoli, grandi, inesistenti confini”.
21 titoli in concorso e una giuria composta da Alessandro Haber, Alessandro Capitani, Stefano Giovani, Carlo Griseri, Manuela Rima, Ersilia Agnolucci e Marco Spoletini.

Porto Santo Stefano: Storie di attualità, amori proibiti e il fascino dei sogni irrealizzabili: sono questi alcuni dei temi al centro della seconda edizione del Pop Corn – Festival del Corto in programma dal 27 al 29 luglio che si terrà al Piazzale dei Rioni di fronte al mare dell’Argentario in località Porto Santo Stefano.

L’iniziativa, prodotta dalla Proloco Porto Santo Stefano e dall'associazione Argentario Art day, con il contributo del Comune di Monte Argentario, ha come obiettivo quello di aprire una finestra sul mondo attraverso l’arte cinematografica e allo stesso tempo accendere una luce di interesse sul territorio.

21 i titoli in concorso legati dal tema di “sogni e realtà: piccoli, grandi, inesistenti confini” e divisi in due categorie: Corti d’autore, rivolta ai professionisti del settore e Corti emergenti, rivolta ai video makers esordienti. La rassegna, dallo spirito giovane e indipendente, che mira a promuovere un cinema di qualità e allo stesso tempo inedito, è ideata da Francesca Castriconi, la quale ne cura la direzione artistica insieme ad Alice Coiro.

A valutare i film candidati al festival, una giuria di esperti del settore cinematografico tra cui l’attore Alessandro Haber, Marco Spoletini, montatore di “Dogman”, il regista Alessandro Capitani, il costumista per film e serie tv Stefano Giovani, il presidente di Cinemaitaliano.info Carlo Griseri e ancora Manuela Rima di Rai Cinema e Ersilia Agnolucci, docente di storia dell’arte. In palio per il primo classificato della categoria “Corti d’autore” un premio in denaro di 1000 euro e per il primo classificato della categoria “Corti emergenti” un premio di 300 euro. A entrambi, la consegna del trofeo Pop Corn.

In programma, tra le pellicole d’Autore “Bismillah” di Alessandro Grande, vincitore del David di Donatello 2018 per il Miglior Cortometraggio, che racconta di Samira, bambina tunisina di 10 anni che vive illegalmente in Italia con suo padre e suo fratello; spazio all’imprevedibile nel corto “Sweetheart” di Marco Spagnoli, dove un moderno Elvis Presley e una malinconica Marilyn Monroe, rispettivamente interpretati da Marco Giallini e Violante Placido si incontrano in una Roma irreale su un ponte lungo il Tevere; i giochi d’infanzia si mescolano alla criminalità e alla notizia della morte di Pier Paolo Pasolini nell’opera “Pipinara” di Ludovico Di Martino; dedicato al tema della sessualità è invece “Vanilla” di Rossella Inglese, dove la regista pone al centro Denise, un'adolescente portata via da suo padre con il quale ha avuto una relazione sessuale consenziente e che ora vive in un centro comunitario.

L’animazione è protagonista nel corto “Now in black and white” di Thomas Donnelly e Tanaka Bonde, che racconta di due robot rottamati che dopo aver trovato una bobina cinematografica di un vecchio cartone animato iniziano a essere investiti in un mondo diversamente colorato.

Da segnalare nella la categoria emergenti “Hassan in Wonderland” di Ali Kareem Obaid, pellicola drammatica sui bambini iracheni vittime della violenza, che entra inevitabilmente nelle loro vite e infine “Grand Tour” dell’olandese Floor Houwink ten Cate, suo film d'esordio in cui racconta piccole grandi storie basate sulla sua esperienza personale che affrontano temi universali e senza tempo.

La grafica di questa edizione è stata realizzata da Nicoletta Ceccoli, apprezzata illustratrice di San Marino, che ha esposto sia in Italia che all’estero. Con i suoi lavori, poetici e disturbanti che giocano con le contraddizioni, esplora temi emotivamente complessi, come l’innocenza, la sessualità, l’amore e la perdita.


L’iniziativa è prodotta dalla Pro Loco Porto Santo Stefano, realizzata grazie al contributo del Comune di Monte in collaborazione con l’associazione Argentario Art day.