Mercoledì 11 luglio, alle 21:30, lo scrittore maremmano presenta per la prima volta al pubblico il suo ultimo noir edito da Amazon Publishing. Durante la serata si esibiranno i Raniss, in versione duo acustico.

Roselle: Estate 1992: un gruppo di ragazzi si trova coinvolto in un tragico episodio. A 25 anni di distanza Vanni racconta la sua versione dei fatti. Lo fa su una musicassetta da 90 minuti che lascia, prima di togliersi la vita, al suo “socio” Bebo.

E' da qui che inizia “La promessa del buio”, ultimo romanzo del giornalista e scrittore maremmano Riccardo Bruni, che sarà presentato al pubblico per la prima volta alla Cava di Roselle domani, mercoledì 11 luglio, alle 21.30, in uno degli appuntamenti con "Libri in Cava".

La promessa del buio. Un noir, edito da Amazon Publishing, che chiude il trittico di Bruni ambientato in Maremma. Dopo “La notte delle falene” del 2016 e “La stagione del biancospino” del 2017, Bruni torna a raccontare una storia che tiene il lettore con il fiato sospeso fino all'ultima pagina e che è ambientata in provincia di Grosseto.
Con continui flash back che riportano il lettore ai quell'agosto dell'estate del 1992 Vanni racconta la sua versione dei fatti e il suo punto di vista. Ma le sue convinzioni e i suoi dolori si scontreranno con un'altra verità, quella che Bebo riesce a scoprire tornando nei luoghi del “delitto”. Ad accompagnare la ricerca di Bebo la musica di quell'estate: dai Nirvana ai Soundgarden, da Bob Dylan ai Guns'n'Roses, passando per Metallica e Screaming Trees, che faranno da intercalare a ricordi, fatti e persone che prenderanno di nuovo vita per svelare la verità.

Riccardo Bruni. Nato ad Orbetello nel 1973, giornalista e scrittore, Bruni è considerato uno dei pionieri del self-publishing. Nel 2010 con il romanzo “Nessun dolore” ha vinto la prima edizione del torneo letterario “Io Scrittore”. Tre anni dopo, con “Zona d'ombra”, romanzo autoprodotto, scala le classifiche dei libri più venduti su Amazon per alcune settimane. Da qui la collaborazione con la casa editrice, che ha pubblicato i suoi ultimi tre romanzi.
“La notte delle falene”, riedito nei mesi scorsi da “La nave di Teseo”, nell'estate 2016 è stato candidato al Premio Strega, ed è stato tradotto in in inglese e tedesco.  Anche “La stagione del biancospino” è sbarcato sul mercato internazionale e di recente è diventato un audio libro.

Riccardo Bruni presenterà “La promessa del buio” in una conversazione con la giornalista Clelia Pettini, intervallata da alcune “incursioni” musicali dei Raniss, in versione duo acustico, con Mario Poli Corsi (voce e chitarra) e Alessio  Dell'Esto (basso). Nata nel 2010, la band grossetana si ispira alle sonorità post-grunge e alternative rock. Ha all'attivo un ep “Niente di positivo” e un album “A due passi dalla fine”.

 



I prossimi appuntamenti. La settimana della Cava di Roselle prosegue giovedì 12 luglio, con il Teatro dello Sbaglio che porta in scena lo spettacolo “Ulisse coperto di Sale” (ingresso gratuito). Da venerdì 13 a domenica 15 luglio, invece, la Cava ospita il festival Rock in park open air: tanti gruppi si alterneranno sul palco, tra cui Destrage, e Wolf Theory (venerdì), Finley e Bastard Sons of Dioniso (sabato), Strana Officina e Genus Ordinis Dei (domenica). Ingresso a pagamento, prevendite su www.mailticket.it