Giacomo Moscato mette in scena la vera storia di William Shakespeare.

Monte Antico: Al via “È…state in collina” il calendario di eventi estivi promosso dall’amministrazione comunale di Civitella Paganico: undici spettacoli gratuiti che si svolgeranno, sempre con inizio alle 21.30, nelle varie frazioni, con appuntamenti dedicati a teatro, letteratura e musica.

Si inizia domani sera - mercoledì 11 luglio - con lo spettacolo a cura del Laboratorio Teatrale “Ridi Pagliaccio”: nel suggestivo Castello di Monte Antico va in scena William Shakespeare – La verità è altrove scritto, diretto e interpretato da Giacomo Moscato.
Moscato, nato a Siena nel 1973, è attore, regista e autore. Nel 1994 è uno dei fondatori del Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio per il quale ha scritto 23 testi teatrali tra commedie, monologhi e adattamenti. Nel 1998 si laurea in Lettere Moderne presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Siena, dal 2001 è professore di Italiano e Storia presso le scuole medie superiori.

Lo spettacolo di Moscato è dedicato al poeta e drammaturgo William Shakespeare, nato a Stratford-upon-Avon nel 1564, autore di 37 opere teatrali, 154 sonetti, 6 poemetti, considerato il padre della lingua e della tradizione britannica. Autore di opere immortali come Amleto, Otello, Romeo e Giulietta, La bisbetica domata, Sogno di una notte di mezza estate, Il mercante di Venezia, universalmente note e tradotte in tutte le lingue del mondo. Secondo un profilo tracciato agli inizi del Novecento da Thomas Looney e mai smentito da alcuno studioso, Shakespeare, per scrivere tutte le sue opere, doveva necessariamente conoscere il latino, il greco, il francese, l’italiano, probabilmente il tedesco e lo spagnolo; doveva essere un esperto di letteratura, filosofia, storia, politica, mitologia, storia dell’arte, diritto internazionale, geografia; doveva avere una vasta e approfondita conoscenza delle Sacre Scritture; probabilmente doveva aver viaggiato e soggiornato in Francia, Germania, Spagna e sicuramente in Italia; doveva essere un fine conoscitore delle tradizioni popolari e del diritto locale di molte città e cittadine europee, anche di piccole province, soprattutto italiane.  

Lo spettacolo di Moscato ci mostrerà invece un’altra verità, in quanto secondo l’autore: niente di ciò che la storia ufficiale ci racconta su William Shakespeare corrisponde al profilo tracciato da Thomas Looney. Niente, neppure il nome! Si tratta del mistero più grande e intrigante della storia del teatro, un mistero che Moscato cerca di analizzare, di indagare e di svelare al pubblico, con la serietà e il metodo del lavoro di ricerca e la coinvolgente immediatezza di uno spettacolo teatrale.

Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio cultura del Comune (tel: 0564/900409, mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o all’Ufficio turistico di Paganico (cell. 371/1184303, mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).