Giovedì 14 giugno, alle 21.30, primo appuntamento con il grande schermo alla Cava di Roselle, in collaborazione con il Clorofilla Film Festival. In anteprima per Grosseto il film di Susanna Nicchiarelli, vincitore, tra gli altri, del premio Pasinetti e di quattro David di Donatello.

Roselle: Il cinema all'aperto torna alla Cava di Roselle (Grosseto). Dopo il successo della rassegna realizzata lo scorso anno dal titolo “Senza Confini”, la Cava propone per l'estate 2018 una serie di appuntamenti con film in anteprima per Grosseto.

Giovedì 14 giugno, alle 21.30, quindi, è la volta di “Nico, 1988” di Susanna Nicchiarelli. Vincitore del premio Pasinetti, menzione Fedic, del premio Giuria Orizzonti alla Mostra del Cinema di Venezia e di quattro David di Donatello, “Nico, 1988” è un road-movie, dedicato agli ultimi anni di Christa  Päffgen, in arte Nico. La proiezione è realizzata in collaborazione con il Clorofilla Film Festival, grazie al ricavato della vendita dei panettoni di Natale.

Il film. Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e sul litorale romano, “Nico, 1988” racconta la “seconda vita” della Musa di Warhol, cantate dei Velvet Underground, dopo la storia che tutti conoscono e l'inizio della sua carriera di solista.
Donna dalla bellezza leggendaria, Nico, infatti, è anche una straordinaria artista che tra gli anni Settanta e Ottanta propone una musica tra le più originali del periodo, influenzando tutte la produzione musicale successiva. La "sacerdotessa delle tenebre", come veniva chiamata, ritrova veramente se stessa dopo i quarant’anni, quando si libera del peso della sua bellezza e riesce a ricostruire un rapporto con il suo unico figlio dimenticato. “Nico, 1988” racconta degli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa degli anni Ottanta. È la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

Susanna Nicchiarelli è nata a Roma nel 1975. Laureata in Filosofia con perfezionamento alla Scuola Normale Superiore di Pisa, si è diplomata in Regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma nel 2004. Ha iniziato la sua carriera lavorando con Nanni Moretti, dirigendo uno dei Diari della Sacher prodotti dalla Sacher Film e presentati alla Mostra del Cinema di Venezia. Ha scritto e diretto molti corti e documentari, e due lungometraggi: Cosmonauta, del 2009, vincitore del premio Controcampo alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e nominato come miglior esordio ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento, e La Scoperta dell’Alba, del 2013, presentato alla Festa del Cinema di Roma.
Ha realizzato anche due corti di animazione in stop-motion: Sputnik 5, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, vincitore del Nastro d’Argento e distribuito nelle sale assieme al film Cosmonauta, ed Esca Viva, presentato alla Festa del Cinema di Roma nel 2012. Nico, 1988 è il suo terzo film.

I prossimi appuntamenti. E dopo il cinema, la settimana della Cava di Roselle continua, venerdì 15 giugno, con la musica dal vivo. Sul palco del giardino tra le rocce saliranno le bande roman band romane North Sentinel  (dark folk – spleen rock) e Claire Audrin (Alternative - indie). Sabato dj set sotto le stelle e domenica 17 giugno apertura straordinaria per la serata promossa dal Cmm, scuola di musica moderna, e dall'Aipd, associazione italiana persone down di Grosseto, che presentano “Band History – le band e i generi musicali moderni raccontati in un concerto”.

Tutti gli appuntamento sono a ingresso libero.