Ombrone spadino maltempo (10).JPGFirenze: Tutti gli idrometri dei fiumi e dei canali toscani al momento sono tornati in condizioni normali, sotto il primo livello di guardia.

Firenze: La Protezione Civile della Regione Toscana riepiloga i danni e la situazione in Provincia di Grosseto. I danni maggiori si sono registrati nella zona di Polverosa, in seguito alla tromba d'aria che ha interessato la zona all'alba di ieri. Interessai una decina di immobili, a tutt'ora i vigili del fuoco stanno lavorando per una prima messa in sicurezza dell'area, a difesa dell'incolumità pubblica.

Si ricorda che in quella zona sono state evacuate in quella zona 44 famiglie che progressivamente stanno tornando alle loro abitazioni.

Grosseto: Ammonta a 2milioni e mezzo di euro la somma complessiva dei danni causati dal maltempo nelle scorse ore sul territorio della Provincia di Grosseto.
La comunicazione ufficiale è stata data questa mattina nel corso della nuova riunione del Cos, con tutti i soggetti interessati, in collegamento con la Regione Toscana che farà richiesta dello stato di calamità naturale.

Grosseto: Guida senza patente e mancata assicurazione, sono queste le violazioni accertate e contestate ieri a carico del conducente di un’autovettura dalla Volante della Questura durante il servizio di controllo del territorio.

Finora i tecnici di Acquedotto del Fiora sono intervenuti su oltre 200 segnalazioni per ripristinare i disservizi dovuti agli eccezionali fenomeni meteorologici che hanno interessato il territorio. Condizioni di lavoro difficili a causa dell'elevato numero di richieste e della situazione di alcune strade.

Grosseto: Il giorno dopo la grande paura, le azioni incredibili del nostro sistema di protezione civile, del corpo dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine e del soccorso,  la maremma si rialza e fa la conta dei danni patiti soprattuto dai territori rurali e dalla nostra agricoltura.

Secondo Confagricoltura Grosseto, tra terreni allagati e strutture andate perdute o danneggiate, la stima potrebbe essere superiore ai 3 milioni di euro.

Firenze: Dichiarato lo stato di emergenza regionale. È quanto ha fatto la Giunta regionale, su proposta del presidente Enrico Rossi, in apertura della seduta di questa mattina.

La dichiarazione consentirà anche di chiedere al Governo un'analoga dichiarazione di emergenza nazionale, consentendo così di attivare finanziamenti e di velocizzare le procedure a favore sia dei soggetti pubblici che privati.

Grosseto: E' istituito il divieto di circolazione dei pedoni e dei veicoli, fino al ripristino delle normali condizioni di sicurezza e transitabilità, nei seguenti tratti di strada:
Nel centro abitato di Istia d'Ombrone: sulla strada comunale delle Conce; in via del Ponte, nel tratto antistante il cimitero comunale.

Nel Centro abitato di Batignano: in via Senese sud, nel tratto compreso tra via delle Stalle e via delle Fontane.

Revocata l’ordinanza di evacuazione delle abitazioni nell’area vicina al fiume.

Grosseto: È stata revocata l’ordinanza sindacale n. 124/2019 con le disposizioni da tenere per la gestione della quarta fase – Preallarme – in seguito al superamento del livello idrometrico del fiume Ombrone.

Firenze: Una notte tranquilla, con le piene dei fiumi che, seppur lentamente, calano in tutta la Regione. E' quanto emerge dal punto effettuato stamattina presso la Sala operativa unificata della Protezione civile toscana.

La ricognizione con i territori interessati dal maltempo delle ultime ore ha dato un quadro in via di normalizzazione. Alle 12 è prevista una nuova riunione per stilare un primo elenco dei danni patiti nelle zone più colpite.

Grosseto: Considerata l'allerta rossa metereologica (come da Ordinanza del Sindaco di Grosseto n. 124 di oggi domenica 17 novembre), il correlato divieto di spostamenti e l'utilizzo di veicoli nel territorio del Comune di Grosseto, la Asl Toscana sud est comunica che per domani lunedì 18 novembre saranno garantite come di norma tutte le attività ospedaliere (incluse le prestazioni specialistiche ambulatoriali, radiologiche, etc) e di Emergenza, mentre saranno sospese, in via precauzionale, le attività sanitarie distrettuali non essenziali  (visite di idoneità, attività di prelievo, attività dei Centri Diurni, ecc. ) e le attività amministrative della sede di Villa Pizzetti e di via Don Minzoni.