polizia.jpgGrosseto: Verso le 17.00 di ieri, una pattuglia della Polizia durante il regolare pattugliamento finalizzato al controllo del territorio, intercettava in Via Filzi due persone che confabulavano con fare sospetto. Uno dei due J. Y, di anni 23, cittadino marocchino, irregolare sul territorio nazionale, privo di documenti e senza fissa dimora, notando l’approssimarsi della Volante si dava a rocambolesca e precipitosa fuga che terminava in via Aquilea, dove veniva bloccato ed arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Grosseto: In merito alla notizia dell’indagine della Guardia di Finanza di Siena, che vede coinvolto anche un sacerdote della Diocesi di Grosseto, il Vescovo intende, in primo luogo, ribadire piena fiducia nell’operato degli organi inquirenti e della magistratura, confermando la propria disponibilità e collaborazione, peraltro già manifestate concretamente nel corso delle indagini portate avanti in questi ultimi mesi.
La Diocesi ha, altresì, avviato, a tutela della parrocchia involontariamente rimasta coinvolta nelle vicende oggetto di indagine, propri accertamenti interni (già prima dell’inizio delle indagini da parte della Guardia di Finanza), coi poteri e le prerogative che sono propri del Vescovo e degli uffici di Curia.

Portoferraio: I Finanzieri della Sezione Operativa Navale di Portoferraio, nell’ambito delle attività investigative di prevenzione e contrasto al lavoro nero, hanno individuato tre lavoratori impiegati totalmente “in nero”, per i quali è stata comminata, ai due datori di lavoro, la prevista sanzione di legge.
L’attività ispettiva, condotta nei confronti di diversi soggetti operanti nel settore marittimo, ha consentito di individuare lavoratori impiegati in modo subordinato in totale assenza di qualsiasi rapporto di lavoro, pertanto privati di una reale sicurezza assicurativa, assistenziale e previdenziale.

Foto per Organi di Stampa.JPGEvasione di tributi locali scoperta dai finanzieri della Sezione Operativa Navale di Porto Santo Stefano.

Monte Argentario: Omesso versamento di tributi locali “I.M.U” e T.A.S.I” per oltre 350 mila euro contestati ad un complesso alberghiero ubicato nel comune di Monte Argentario, è quanto emerso da un controllo effettuato dai Finanzieri della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Porto Santo Stefano.

Portoferraio: Continua l'attività di contrasto all’abusiva occupazione di pubblico demanio marittimo da parte degli uomini della Capitaneria di Porto di Portoferraio su tutto il litorale di competenza.

Nello specifico, in una nota località Portoferraiese, di notevole pregio ambientale, due soggetti intestatari di civile abitazione, sono stati denunciati per occupazione abusiva di spazio demaniale marittimo, impedimento di uso pubblico,

Sesta edizione del progetto "Educazione alla legalità economica".

Grosseto: Nella Provincia di Grosseto si sono tenuti gli incontri delle Fiamme Gialle con gli studenti, per parlare di cultura della legalità economica nell’ambito della 6^ edizione del Progetto.
Visitati 8 istituti delle Scuole Primarie e Secondarie di Castel del Piano, Arcidosso, Follonica, Pitigliano, Sorano, Porto Santo Stefano e Castiglione della Pescaia.

Scoperto e denunciato dai carabinieri.

Sorano: I carabinieri della compagnia di Pitigliano hanno denunciato un 50enne napoletano per truffa.

Grosseto: Ieri è stato espulso mediante accompagnamento presso il Centro di permanenza per i rimpatriati di Potenza, un cittadino tunisino di 24 anni, irregolare sul territorio nazionale.
La notte precedente la Volante della Polizia di Stato era intervenuta presso un albergo della città poiché dai sistemi informatici era emersa la presenza, nella struttura, di un cittadino irregolare sul territorio nazionale.

Grosseto: Nei giorni scorsi, a Grosseto, si è consumato un furto in abitazione a danno di una persona anziana che, dopo che ignoti si erano introdotti nell’appartamento approfittando di un momento in cui l’anziano era uscito per riattivare la corrente dal contatore condominiale lasciando la porta aperta, riceveva una telefonata da un sedicente Ispettore di Polizia che lo invitava a recarsi in Questura per denunciare lo smarrimento del portafoglio che lo stesso avrebbe perso. L’anziano verificava l’assenza del portafoglio e si recava in Questura ove i poliziotti immediatamente comprendevano che lo stesso era stato truffato; infatti l’uomo, tornando a casa, trovava l’appartamento svaligiato.

Ritirate 16 patenti e tolti 177 punti.

Grosseto: Su input della Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, la scorsa notte la Stradale ha effettuato una capillare attività operativa lungo le principali arterie della Toscana, al fine di tenere sotto controllo il popolo della movida e, in questo modo, prevenire gli incidenti dovuti a condotte di guida distratte, nonché all’uso di stupefacenti e all’abuso di sostanze alcoliche.

Grosseto: Personale del Posto Polfer di Grosseto ha deferito all’Autorità Giudiziaria grossetana un cittadino Pakistano, richiedente asilo politico, di 25 anni, che si era introdotto all’interno dei bagni riservati alle donne posti all’interno della stazione di Grosseto e poi, sporgendosi al di sopra del muro che divide i vari cubicoli, con l’ausilio di un telefono cellulare, aveva filmato una ragazza mentre, all’interno della toilette chiusa, stava espletando i propri bisogni fisiologici.