Follonica: È l’esito di un’attività svolta congiuntamente da Carabinieri e Finanzieri di Follonica quella che nel pomeriggio odierno ha portato all’esecuzione di una misura cautelare a carico di una donna per spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta della stessa persona che, il 13 marzo scorso, era stata tratta in arresto a Follonica per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, unitamente a due uomini.

La donna, da allora, si trova ristretta presso il carcere di Pisa, dove è stata oggi raggiunta dai militari che le hanno notificato una ulteriore ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’ufficio GIP del Tribunale di Grosseto.

Dopo l’arresto del 13 marzo Finanzieri e Carabinieri, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Grosseto, hanno lavorato a stretto contatto per far luce proprio sulla fiorente attività legata alla droga. Una certosina indagine che ha permesso di documentare, attraverso le numerose testimonianze e la nuova analisi delle conversazioni telefoniche intercettate, innumerevoli episodi di spaccio di “cocaina” ed “hashish” avvenuti tra settembre 2019 a marzo 2021 sia all’interno del “Bar Senzuno”, sia negli immobili di proprietà della stessa donna, adibiti a luoghi di prostituzione. Proprio qui l’indagata offriva un “servizio di rifornimento” ai clienti ed alle stesse prostitute, informandoli della possibilità di reperire da lei le sostanze stupefacenti.

Il 13 marzo, nel corso delle perquisizioni, finanzieri e carabinieri avevano anche sequestrato alla donna 400 grammi circa di “hashish” oltre a contanti ed oggetti di valore.