Aggiornamento ore 18:00 - Si chiamava Oris Orazioli, 64 anni, ex vigile di quartiere della Polizia municipale, l'uomo trovato senza vita nella propria abitazione di Grosseto. La moglie Carla Guidarelli, 60 anni, è ricoverata in gravissime condizioni al policlinico delle Scotte di Siena.
Nella serata di ieri i due avrebbero avuto una lite e poi nella notte l'uomo avrebbe sparato alla moglie con una pistola e si sarebbe successivamente tolto la vita.

Al vaglio degli inquirenti la ricostruzione dei fatti. Da capire chi avrebbe chiamato il 118, potrebbe essere stato lo stesso Orazioli convinto di aver ucciso la moglie. Sembrerebbe, da una prima ricostruzione, che i vicini di casa non avrebbero sentito alcuno sparo. La villetta si trova alla periferia della città, in una zona piuttosto isolata.

-----------------------------------------------------

Grosseto: Un uomo trovato morto e una donna ferita e trasferita con l'elicottero in gravi condizioni all'ospedale di Siena: questa la situazione in una casa di Grosseto su cui stanno intervenendo i carabinieri. Al momento c'è al vaglio l'ipotesi di un tentato omicidio-suicidio. Sul posto il magistrato di turno della procura di Grosseto, Giovanni De Marco. I fatti si sarebbero svolti la notte scorsa dentro un'abitazione alla periferia di Grosseto in via Aurelia nella zona artigianale. (ANSA)

Secondo una prima ricostruzione, la scorsa notte l'uomo, un 60enne, avrebbe sparato alla moglie per poi togliersi la vita con la stessa arma. La donna versa in gravissime condizioni all'ospedale di Siena. L'uomo trovato morto in una villetta a Grosseto e che, secondo quanto emerso, prima di uccidersi avrebbe sparato alla moglie ferendola gravemente, era un ex agente della polizia municipale. (ADNKRONOS)