pattuglia guardia di finanza gdf.jpgGrosseto: La Guardia di Finanza ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di due soggetti di nazionalità marocchina e di un terzo che è, allo stato, latitante.

Accusati di concorso nel reato di detenzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, si approvvigionavano di ingenti quantità di droghe quali marijuana, hashish, eroina e cocaina, vendendole sia attraverso una rete costituita da diversi pusher di minore spessore criminale a loro collegati, i quali spacciavano su loro diretta “commissione”, sia rifornendo le principali piazze di spaccio di Grosseto (Piazza del Sale – argine dell’Ombrone nei pressi di Via Leoncavallo) che le frazioni limitrofe (Braccagni e Castiglione della Pescaia).

guardia di finanza sede grosseto.JPGLe indagini, avviate lo scorso anno ed iniziate dopo un intenso monitoraggio delle attività di spaccio perpetrate sul territorio grossetano, hanno visto impegnati i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Grosseto, nella ricostruzione di una fitta rete di vendita che partendo da numerosi compratori abituali, ha permesso di giungere ai soggetti “dominus” del sodalizio criminale.

La puntuale ricostruzione investigativa ha consentito di individuare oltre 2.400 cessioni di droga pesante (eroina – cocaina), per un controvalore di oltre 60.000 euro.

Tale operazione delle Fiamme Gialle grossetane, si colloca in un più ampio dispositivo di controllo del territorio, nell’ambito del quale viene assicurata un’attenzione particolare ai fenomeni illeciti ed alla produzione e commercializzazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope e l’attività di servizio condotta costituisce un’ulteriore conferma dell’impegno profuso dalla Guardia di Finanza sul territorio maremmano a tutela della legalità ed al contrasto dei traffici illegali per rispondere alla costante richiesta di sicurezza della città.