carabinieri.jpgdi Franco Ferretti

Follonica: A conclusione delle attività d’indagine, condotte dai Carabinieri di Follonica, riguardanti  un giro di prostituzione svolta da cittadine cinesi, sono state eseguite su ordine del GIP del Tribunale di Grosseto, alcune ordinanze di custodia cautelare, con arresti domiciliari e la perquisizione del centro estetico “da Susanna”, utilizzato come attività di copertura.

“La persona arrestata, – dice una nota del comando dei Carabinieri di Follonica -  è X.S. 48enne, di nazionalità cinese. La cittadina extracomunitaria, anagraficamente residente a Milano, ma da tempo con dimora a Follonica, era la titolare del centro estetico, nel quale assieme ad altre connazionali, venivano effettuate prestazioni sessuali a pagamento, offerte a clienti tramite annunci sui siti di incontri”.

Nel corso delle indagini è emerso, che il centro estetico specializzato in massaggi, ubicato nella centralissima via Bicocchi a Follonica, e vicinissimo alla stazione ferroviaria,  in realtà era una vera e propria “casa di appuntamenti”. 

“Le attività investigative condotte, - prosegue la nota dei Carabinieri - hanno documentato, attraverso diversi appostamenti e altre attività tecniche investigative, un consistente giro di clienti, i quali usufruivano delle prestazioni sessuali anche non protette. Spesso si trattava di clienti abituali gestiti esclusivamente dalla donna tratta in arresto che poi indirizzava verso la ragazza di turno,  con “tariffario” dai 35 ai 100 euro in base al tipo di prestazione”.     

La donna cinese, è stata arrestata e successivamente condotta agli arresti domiciliari presso un’abitazione di Follonica. A suo carico sono inoltre state avviate le procedure amministrative per la revoca della licenza del centro estetico.