controlli guardia costiera (2).jpgLivorno: Anche in questo finale di stagione estiva non diminuiscono le attività di controllo della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Livorno, a tutela dell’ambiente marino e per prevenire e reprimere le pratiche di pesca illegale.

rete pesca.jpgA finire nella rete dei controlli posta in atto dai militari, è stato stavolta il Comandante di un peschereccio viareggino, colto a compiere operazioni di pesca a strascico nell’ambito delle acque dell’ “Area Marina Protetta delle Secche della Meloria” e più precisamente nell’area definita zona “C”, di cosiddetta “riserva parziale”.

Stante il particolare regime di tutela riservato a quel tratto di mare, le sanzioni previste sono di natura penale ed è quindi scattata, per il Comandante del Motopesca, la denuncia alla competente Autorità Giudiziaria.

Nel corso dell’operazione è stato effettuato anche il sequestro della rete da pesca utilizzata per compiere l’illecito.