incendio.jpg

Aggiornamento notizia ore 18:30

La Sala operativa unificata permanente della Regione Toscana, informa che ci sono 3 elicotteri regionali impegnati nelle operazioni di spegnimento.

Il primo incendio sta interessando una superficie di una decina di ettari, in parte incolto e in parte macchia mediterranea e ceduo, in località Campigliola, nel Comune di Manciano (GR). Due gli elicotteri regionali al lavoro e un altro in arrivo.

A terra squadre dell'Unione dei Comuni delle Colline del Fiora, della Racchetta e dei Vigili del fuoco, da Grosseto e Gradoli, Comando di Viterbo, impegnate anche a proteggere un'abitazione dalle fiamme. Inviate a rinforzo altre squadre del volontariato, per le operazioni di bonifica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il secondo incendio, in località Poggio Castellaccio nel Comune di Magliano in Toscana (GR). Le fiamme hanno per ora percorso circa 4 ettari di oliveto e stanno lavorando allo spegnimento squadre dell'Unione delle Colline Metallifere e dei Vigili del Fuoco di Grosseto.

Ricordiamo che il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio regionale è in vigore fino a tutto il prossimo 15 settembre. Attenersi al divieto e in caso di avvistamenti fumo e focolai telefonare subito al numero verde 800 425 425 (Sala operativa AIB regionale) e al 115 (Vigili del Fuoco).

---------------------------------------------------------------------------------

Magliano: Oggi nel primo pomeriggio si sono sviluppati due importanti incendi. Il primo ha interessato un terreno di circa 4 ettari, tra oliveto e bosco nei pressi di Montiano nel comune di Magliano in Toscana. Sul posto sono intervenuti due squadre dei Vigili del fuoco e volontari.

Il secondo si è sviluppato in località La Campigliola, tra i comuni di Manciano e Montalto di Castro nel viterbese. Sul posto oltre i Vigili del fuoco, stanno intervenendo anche tre elicotteri della Regione.

(nella foto l’incendio nei pressi di Montiano)

incendio 1.jpg