Stampa

Isola del Giglio: Una Turista di 45 anni in vacanza all’Isola del Giglio, originaria di Arezzo ma residente a Prato, si è trovata in difficoltà lunedì scorso durante un’escursione sul sentiero che attraversa la valle del Dolce, dopo essere partita da Giglio Castello con destinazione finale la spiaggia dell’Allume.

A trovarsi realmente in difficoltà, a dire il vero, era stato il suo cagnolino, uno Springer Spaniel di 10 anni che, incuriosito dalle tante “attrazioni” offerte dalla natura Gigliese in questo periodo, si era letteralmente lanciato lungo dei pericolosi “liscioni”, rimanendo però bloccato in un punto decisamente impervio ed esterno al sentiero principale, nella zona conosciuta come “il Molino”.

La donna, visibilmente spaventata dal fatto di non riuscire a raggiungere il suo amico a quattro zampe che nel frattempo aveva anche smesso di abbaiare, e trovandosi imprevedibilmente al di fuori dei sentieri segnati, ha quindi deciso di chiedere aiuto contattando il 112: subito si è messa in moto la macchina dei soccorsi, e grazie all’intervento dei militari della Stazione Carabinieri di Giglio Castello, coadiuvati dai Carabinieri Forestali e dalla Polizia Municipale, l’escursionista è stata individuata e raggiunta in pochi minuti, ed il cagnolino tratto in salvo ed aiutato a riprendere il percorso. Decisive per rapida individuazione della donna sono state le precise indicazioni fornite e la conoscenza del territorio da parte del personale intervenuto.
Sia la donna che il suo cane non hanno avuto bisogno di cure, né riportato conseguenze, se non il ricordo di una spiacevole avventura terminata però a lieto fine.

Categoria: CRONACA
Visite: 261

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information